venerdì 07 Maggio 2021,

Primo Piano

Ξ Commenta la notizia

Ursula von der Leyen, “A New European Bauhaus”

scritto da Redazione
Ursula von der Leyen, “A New European Bauhaus”

La Presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, al fine di dare vita a “A New European Bauhaus”, ha tenuto nella giornata di oggi un importante incontro online con architetti, filosofi, artisti, ingegneri, designer, scienziati, intellettuali europei, a cui ha preso parte anche il filosofo italiano Filippo Cannizzo, amico di Latina e della sua Provincia. “A New European Bauhaus”, nel contesto del Green Deal europeo, è il nuovo progetto ambientale, economico e culturale dell’Unione Europea, che nasce allo scopo di creare un ponte tra scienza e tecnologia da un lato, il mondo dell’arte e della cultura dall’altro, non solo per portare vantaggi economici e ambientali all’Europa ma allo scopo di diventare un incubatore per un cambiamento della vita delle persone in senso ecosostenibile. Nella strategia di Bruxelles per un continente a zero emissioni di carbonio entro il 2050, la cultura viene individuata come motore per la ripartenza – in un piano strategico che si pone gli ambiziosi obiettivi di tagliare le emissioni, ridurre la povertà energetica, portare benefici sociali, economici e ambientali – come nelle parole d’ordine individuate dalla Presidente von der Leyen: “il necessario può essere anche bello”. Per questo, in virtù della grande competenza ed esperienza maturata nel settore dell’economia della bellezza, è stato chiamato a partecipare e a portare il suo contributo il filosofo italiano Filippo Cannizzo.
Filippo Cannizzo è un filosofo e ricercatore universitario, autore del best seller “Briciole di Bellezza. Dialoghi di speranza per il futuro del Bel Paese”, libro con il quale ha già vinto due premi: il premio nazionale “Per la Filosofia” 2018 e il premio internazionale “SCRIPTURA” 2019. Ha insegnato a Bologna, Napoli, Roma e, dopo aver collaborato con l’Istituto Luigi Sturzo e la Fondazione Ugo Spirito, ha diretto l’ICC Castelli; è stato il promotore di una legge per la bellezza nel Bel Paese e ideatore del Festival di Filosofia in Ciociaria. Relatore agli eventi internazionali  “The Economy of Francesco” e “XIII UNESCO Creative Cities Conference Fabriano 2019”, oltre che a UMBRIA LIBRI 2018, del BOOK PRIDE 2018, dello Human Festival 2019, dell Maggio dei Libri 2019 e 2020, di Liberi sulla Carta 2019, del Festival dell’Economia Civile 2019. Ha coordinato le iniziative di ResiliArt Italy: Bellezza di Unesco.
A partire da oggi, architetti, filosofi, artisti, ingegneri, designer, programmatori, scienziati, intellettuali europei, saranno impegnati in “A New European Bauhaus”, uno spazio di sperimentazione e discussione, un laboratorio condiviso che si svilupperà attraverso tre fasi: la prima, quella del “design”, per “esplorare le idee e dare forma al movimento”; poi, la fase del “delivery”, della realizzazione di almeno cinque nuovi progetti europei in diversi Stati membri dell’UE, tutti impegnati nella sostenibilità, combinata con arte e cultura, adattati alle condizioni locali; infine, la terza fase, la “diffusione delle idee”, cercando di guardare anche oltre i confini dell’Europa, per provare a costruire il mondo di domani più sostenibile, più bello, più umano

Rispondi alla discussione

Facebook