giovedì 13 Maggio 2021,

Eventi

Ξ Commenta la notizia

Umidità e degrado negli uffici del Giudice di Pace di Fondi

scritto da Redazione
Umidità e degrado negli uffici del Giudice di Pace di Fondi

Ha visitato i locali dell’ufficio del Giudice di Pace lo scorso Martedì 15 Dicembre una delegazione dell’attuale Opposizione consiliare di Fondi, composta dai Consiglieri Comunali Luigi Vocella di “Riscossa Fondana”, Tiziana Lippa di “Fondi Terra Nostra”, Francesco Ciccone di “Fondi Vera” e Stefano Marcucci di “Fratelli d’Italia”. Visita avvenuta a seguito di numerose sollecitazioni e segnalazioni di alcuni utenti della struttura, che ne denunciavano lo stato di criticità in cui essa versa ormai da tempo.

Accolte le dichiarazioni dei concittadini, immediatamente il Consigliere Vocella aveva inviato una comunicazione al Dirigente dell’ufficio chiedendo un incontro finalizzato a concordare un sopralluogo per verificare le condizioni dell’immobile, che, occorre ricordarlo, è di proprietà comunale. Non avendo ricevuto alcuna risposta a distanza di giorni, i quattro Consiglieri hanno deciso di effettuare un sopralluogo-blitz nei locali di Via Vittorio Occorsio al fine di accertarne lo stato, presentandosi senza preavviso nella struttura dell’ex Pretura.

Lo scenario che è apparso ai loro occhi si è rivelato deprimente: i locali versano, infatti, in condizioni pessime, ed è evidente che non vengono svolte da anni né la manutenzione ordinaria né quella straordinaria. L’umidità è diffusa ovunque, si notano numerose infiltrazioni di acqua e la pavimentazione dissestata in più zone. Ma non solo: all’ingresso il citofono è fuori uso ed un vaso copre parte del pavimento disfatto per impedire infortuni agli utenti.

Il degrado constatato di persona dai Consiglieri sarà argomento di una precisa interpellanza all’Amministrazione Comunale nella prossima seduta di Consiglio, volta a capire se ci sia la volontà, da parte dei rappresentanti della maggioranza, di ristrutturare questo presidio di Giustizia, forse l’unico ufficio statale rimasto in Città. Infine i quattro rappresentanti dell’Opposizione non hanno potuto fare a meno di notare che l’adiacente Comando della Polizia Municipale è, di contro, tenuto in ottime condizioni. Una simile disparità di trattamento solleva senz’altro scomodi interrogativi: la Giustizia è da considerarsi forse una istituzione a cui non rivolgere la dovuta considerazione? Auspichiamo che nel prossimo consiglio comunale l’amministrazione fornisca adeguate ed esaustive risposte per dare soluzione alla situazione segnalata.

Fondi, 23 Dicembre 2020

Franco Cardinale (La Mia Fondi)

Francesco Ciccone (Fondi Vera)

Tiziana Lippa (Fondi Terra Nostra)

Luigi Parisella (Riscossa Fondana)

Stefano Marcucci (Fratelli D’Italia)

Salvatore Venditti (Camminare Insieme)

Luigi Vocella (Riscossa Fondana)

Umidità e degrado negli uffici del Giudice di Pace di Fondi

Sopralluogo-blitz da parte dei consiglieri d’opposizione nei locali di Via Occorsio

Ha visitato i locali dell’ufficio del Giudice di Pace lo scorso Martedì 15 Dicembre una delegazione dell’attuale Opposizione consiliare di Fondi, composta dai Consiglieri Comunali Luigi Vocella di “Riscossa Fondana”, Tiziana Lippa di “Fondi Terra Nostra”, Francesco Ciccone di “Fondi Vera” e Stefano Marcucci di “Fratelli d’Italia”. Visita avvenuta a seguito di numerose sollecitazioni e segnalazioni di alcuni utenti della struttura, che ne denunciavano lo stato di criticità in cui essa versa ormai da tempo.

Accolte le dichiarazioni dei concittadini, immediatamente il Consigliere Vocella aveva inviato una comunicazione al Dirigente dell’ufficio chiedendo un incontro finalizzato a concordare un sopralluogo per verificare le condizioni dell’immobile, che, occorre ricordarlo, è di proprietà comunale. Non avendo ricevuto alcuna risposta a distanza di giorni, i quattro Consiglieri hanno deciso di effettuare un sopralluogo-blitz nei locali di Via Vittorio Occorsio al fine di accertarne lo stato, presentandosi senza preavviso nella struttura dell’ex Pretura.

Lo scenario che è apparso ai loro occhi si è rivelato deprimente: i locali versano, infatti, in condizioni pessime, ed è evidente che non vengono svolte da anni né la manutenzione ordinaria né quella straordinaria. L’umidità è diffusa ovunque, si notano numerose infiltrazioni di acqua e la pavimentazione dissestata in più zone. Ma non solo: all’ingresso il citofono è fuori uso ed un vaso copre parte del pavimento disfatto per impedire infortuni agli utenti.

Il degrado constatato di persona dai Consiglieri sarà argomento di una precisa interpellanza all’Amministrazione Comunale nella prossima seduta di Consiglio, volta a capire se ci sia la volontà, da parte dei rappresentanti della maggioranza, di ristrutturare questo presidio di Giustizia, forse l’unico ufficio statale rimasto in Città. Infine i quattro rappresentanti dell’Opposizione non hanno potuto fare a meno di notare che l’adiacente Comando della Polizia Municipale è, di contro, tenuto in ottime condizioni. Una simile disparità di trattamento solleva senz’altro scomodi interrogativi: la Giustizia è da considerarsi forse una istituzione a cui non rivolgere la dovuta considerazione? Auspichiamo che nel prossimo consiglio comunale l’amministrazione fornisca adeguate ed esaustive risposte per dare soluzione alla situazione segnalata.

Franco Cardinale (La Mia Fondi)

Francesco Ciccone (Fondi Vera)

Tiziana Lippa (Fondi Terra Nostra)

Luigi Parisella (Riscossa Fondana)

Stefano Marcucci (Fratelli D’Italia)

Salvatore Venditti (Camminare Insieme)

Luigi Vocella (Riscossa Fondana)

Rispondi alla discussione

Facebook