mercoledì 25 Novembre 2020,

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

UGL:Lavoro e sviluppo del territorio reatino

scritto da Redazione
UGL:Lavoro e sviluppo del territorio reatino

Il tema del lavoro e dello sviluppo del territorio di Rieti è stato al centro dell’iniziativa promossa dall’UGL Lazio nell’ambito di una serie di incontri volti ad approfondire le problematiche dei vari territori provinciali della Regione Lazio ed avanzare proposte per il loro sviluppo. Molto autorevoli gli interventi di ospiti quali l’onorevole Claudio Durigon, deputato, già sottosegretario al Ministero del Lavoro, l’onorevole Paolo Trancassini, deputato della Repubblica Italiana, Mariano Calisse, presidente della provincia di Rieti, Daniele Sinibaldi, vice sindaco di Rieti, Pietro Santarelli, segretario UGL UTL Rieti, Maurizio Aluffi, direttore Confartigianato Rieti, Michele Casadei, Presidente Federalberghi Rieti, Armando Valiani, segretario UGL UR Lazio e Francesco Paolo Capone, segretario generale UGL: “Abbiamo analizzato alcune temi caldi che riguardano il territorio reatino – sottolinea il Segretario UGL Lazio Armando Valiani – che resta tuttora alle prese con la ricostruzione post terremoto, i diversi problemi infrastrutturali, la difficile ripresa delle attività commerciali in questa fase pandemica, e mancati investimenti regionali che non consentono la crescita. Primo fra tutti l progetto di riqualificazione degli impianti sciistici del Terminillo ancora al palo, una risorsa turistica in grado di creare posti di lavoro e nuova ricchezza. Sarebbe opportuno da parte della Pisana un’attenta analisi della situazione per non gettare in fumo la possibilità di alimentare l’economia locale sfruttando la montagna. Abbiamo poi analizzato la situazione drammatica che centinaia di famiglie stanno vivendo in questi mesi per la mancata erogazione della mobilità in deroga. Parliamo dei disoccupati dell’Area di Crisi Complessa che, dallo scorso 2 Luglio, non ricevo alcun sostegno al reddito, al pari dei colleghi di Frosinone. Una situazione sempre più insostenibile che rischia di creare un serio problema sociale”. Tra i temi dibattuti anche quello della Salaria, infrastruttura fondamentale per l’intera provincia: “Le infrastrutture, come noi dell’Ugl abbiamo sempre ribadito, sono fondamentali per lo sviluppo del territorio, vanno ampliate e per la Salaria è arrivato il momento di passare dalle intenzioni ai fatti”. Durate la diretta è stata affrontata anche la questione legata alla scarsa copertura in molti comuni della rete internet: “Con la chiusura delle scuole a causa del Covid, il potenziamento del sistema di navigazione doveva essere il volano per rilanciare un’economia che sempre più viaggia su nuove autostrade, quelle digitali. Abbiamo inoltre chiesto, alla Regione Lazio, per il polo chimico di fare degli investimenti in base al fabbisogno, con un collegamento autostradale. La stessa cosa vale per il polo logistico che potrebbe rappresentare la rinascita di un territorio martorizzato dai continui terremoti che hanno messo in ginocchio la provincia”

Rispondi alla discussione

Facebook