martedì 13 novembre 2018,
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo

Primo Piano

Ξ Commenta la notizia

Tripodi (Lega Lazio) “Audizione e interrogazione per verità sui precari”

scritto da Redazione
Tripodi (Lega Lazio) “Audizione e interrogazione per verità sui precari”

”Occorre un’operazione verita’ sui precari delle Asl e speriamo che martedi’ ci sia la volonta’ di indicare una strada chiara per il bene dei lavoratori e della sanita’ del Lazio”. Cosi’, in una nota, il capogruppo della Lega in Regione Lazio Orlando Tripodi, che ha chiesto un’audizione in commissione Politiche sociali e Salute e presentato un’interrogazione urgente al presidente di Regione Nicola Zingaretti e all’assessore alla Sanita’ Alessio D’Amato.

”Il percorso per la stabilizzazione di centinaia di precari delle Asl ha incontrato ostacoli e battute di arresto – si legge nell’interrogazione di Tripodi – destando preoccupazione in chi contribuisce a garantire un’assistenza adeguata alle esigenze dei cittadini”.

In particolare, prosegue Tripodi nell’interrogazione, ”la scelta della Asl di Latina di ricorrere a nuove procedure concorsuali per la stabilizzazione rischia di creare precari di serie A e di serie B, invece meritano di avere accesso al proprio futuro dopo anni di incertezze”.

Il capogruppo della Lega alla Pisana ricorda che ”per risolvere la vicenda dei precari della Asl di Latina, esclusi dalla partecipazione alle procedure di stabilizzazione, e’ stata approvata la legge regionale n. 4 del 2017, grazie alla quale si e’ stabilito che per un ‘servizio maturato’ e’ da intendersi ‘quello effettivamente svolto presso le aziende e gli enti del servizio sanitario regionale’. Un passaggio ritenuto fondamentale – sostiene Tripodi – per allargare la platea dei lavoratori precari che potranno accedere alle procedure di stabilizzazione”.

Inoltre nell’interrogazione Tripodi richiama una recente sentenza del Tar Abruzzo, che ha sancito che ”se un avviso e’ stato pubblicato soltanto sul sito internet della Asl costituirebbe al piu’ una deviazione dal modello tipico prescritto e non la mancanza di un elemento essenziale, la pubblicita’, del concorso. Infatti agli 11 fisioterapisti, titolari di reiterati rapporti di lavoro a tempo determinato con la Asl di Teramo a partire dal 2009, sono stati riconosciuti tutti i requisiti necessari alla stabilizzazione previsti dalla Legge Madia”, tanto che ”la Asl di Teramo ha adottato, lo scorso 16 ottobre, la deliberazione n. 1609 per l’assunzione a tempo indeterminato dei fisioterapisti”.

”Quindi la sentenza costituisce un precedente molto importante – conclude Tripodi – in quanto allarga le possibilita’ di stabilizzazione diretta del personale a tempo determinato che inizialmente non era stato incluso nel programma delle assunzioni”.

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+