sabato 24 Ottobre 2020,

Primo Piano

Ξ Commenta la notizia

Terracina. Un Consiglio comunale con troppa “grazia” in maggioranza

scritto da Redazione
Terracina. Un Consiglio comunale con troppa “grazia” in maggioranza

Salvo sorprese di incompatibilità alla carica, che potrebbe essere riscontrata nel corso della prima convocazione del nuovo Consiglio comunale terracinese, prevista per il 23 ottobre prossimo al palazzetto dello sport dedicato a Bibi Carucci, dall’elenco dei convocati salta all’occhio una assise composta principalmente da 24 consiglieri di “centro – destra – sinistra (anomala)” e un solo vero consigliere di opposizione dichiarato all’elettorato ed eletto: Armando Cittarelli del Pd.

Un consesso quindi sbilanciatissimo nei rapporti di forza, che si avvia verso un percorso di governo con troppa “grazia”, e se storicamente si leggono altre esperienze con tali proporzioni tra maggioranza e opposizione, gli auspici della vigilia non sono del tutto positivi.

Infatti, si può perire, politicamente parlando, anche per troppa “maggioranza”, aggregata peraltro con anime e sensibilità diverse rispetto a quella che ha governato la città per ben 9 anni.

In politica e nell’amministrazione della cosa pubblica non è mai auspicabile avere minoranze esigue.

Ma tant’è, i pur scarsi votanti hanno espresso il loro insindacabile giudizio e non resta che augurare, a vecchi e nuovi eletti, un proficuo lavoro … in favore di Terracina.

MCT

Rispondi alla discussione

Facebook