giovedì 15 Aprile 2021,

News

Ξ Commenta la notizia

Terracina. Si dimette Fusco, il consulente ai grandi eventi del sindaco Procaccini

scritto da Redazione
Terracina. Si dimette Fusco, il consulente ai grandi eventi del sindaco Procaccini

E’ con molto rammarico che dopo alcuni giorni di riflessione personale ho deciso di rimettere nelle mani del sindaco il ruolo di Consulente ai Grandi Eventi.
Dopo due anni nei quali ho condiviso con il Primo cittadino un percorso esaltante di Eventi, pieno di soddisfazioni, che ha riportato la nostra città al centro del panorama nazionale ed internazionale dei Grandi Eventi e ha permesso di avere un incremento di presenze turistiche, devo constatare che a tutt’oggi, fine aprile, ancora non sia stato stilato il nuovo programma per la stagione 2014 certo e definito.
In questi mesi ho registrato l’assoluta mancanza di dialogo con il nuovo assessore al Turismo, con il quale non ho potuto instaurare un dialogo costruttivo e propositivo su quanto in precedenza pianificato e svolto nella gestione degli eventi , per cercare di continuare una strategia avviata sulla programmazione degli stessi o quantomeno confrontarci sulla impostazione turistica che l’amministrazione intende sviluppare attraverso l’assessorato creato ad hoc per il turismo nel quale s’inserisce anche la gestione dei grandi eventi. Ci sono state invece  scelte non condivise, di cui non sono stato interpellato rispetto alla delega che ho avuto dal sindaco.
L’incertezza nell’ufficializzazione del “Tavolo tecnico del Turismo”, composto dai rappresentanti delle  associazioni di categoria e al quale partecipo in veste di membro della mia associazione di categoria e non come Consulente ai grandi eventi, mi ha spinto a prendere le distanze. Ritengo che anche attraverso questo tavolo di concertazione con gli operatori economici turistici avrei potuto migliorare il mio impegno nella gestione degli eventi in condivisione con l’indirizzo turistico scelto dalla amministrazione, ma anche questo strumento risulta ancora non definito.
Una programmazione turistica e degli eventi dovrebbe partire di fatto dallo storico degli anni precedenti e non dovrebbe essere dettata da scelte personali suggerite dalle lamentele di  questa o quella categoria.
In questi due anni tutti i risultati ottenuti sono stati il frutto di valutazioni oggettive, di analisi dettagliate sugli Eventi proposti, dai flussi generati, le  ricadute economiche dell’indotto e verifiche anche sulle criticità che devono essere migliorate. Dati incontrovertibili che permetterebbero una più agevole scelta futura o una traccia operativa su cui continuare a lavorare e crescere. Non posso accettare questa approssimazione, bisogna dare vita ad un sistema organizzato che possa ,sulla base di scelte programmatiche d’indirizzo  iniziare a pianificare la politica turistica di questa città. Questo si era iniziato a fare da due anni, con il sacrificio e l’impegno di tante persone ; questo è ciò che stiamo mestamente disperdendo oggi.
Il mio impegno politico continuerà nella società civile di questa città sopratutto all’interno dell’Associazione “04019” che da poco abbiamo fondato con altri amici anche loro reduci come me dall’avventura civica nella lista del Sindaco, ho ancora voglia di impegnarmi per la mia città perché la immagino qualcosa di altro da quello che è ora.
Ringrazio il sindaco per avermi dato l’opportunità di mettere a disposizione della città la mia esperienza e competenza, sento di aver svolto al meglio quanto  mi è stato proposto, c’è sicuramente molto altro da fare ma non ne condivido più la linea operativa dettata negli ultimi mesi.

Ubaldo Fusco

Rispondi alla discussione

Facebook