lunedì 26 Settembre 2022,

Primo Piano

Ξ Commenta la notizia

Terracina, si costituisce il Comitato cittadino zone:”Appia Antica, Calcatore, la Valle”

scritto da Redazione
Terracina, si costituisce il Comitato cittadino zone:”Appia Antica, Calcatore, la Valle”

Il 23 ottobre u.s. è stata formalizzata, da parte di cittadini promotori, la costituzione del Nuovo Comitato Cittadino “APPIA ANTICA – CALCATORE – LA VALLE” con l’approvazione del relativo statuto e sono stati eletti come Presidente Lino Bucci e Vicepresidente la sig.ra Antonella Saccoccia.
L’ambito di operatività del Comitato è rivolto al settore Nord Ovest della città e comprende la zona Calcatore, Polo Trasporti/Appia Antica, La Valle, La Neve e Casaletti e zone limitrofe.
Il Comitato, oltre a promuovere e favorire la partecipazione fattiva dei cittadini, si pone come obiettivo il miglioramento delle condizioni di vita nei quartieri rappresentati, proponendo un nuovo modello attraverso il quale ogni cittadino debba prendersi cura responsabilmente della propria città.
Negli obiettivi principali vi è quello di evidenziare le diverse problematiche esistenti sul territorio, proponendo soluzioni fattibili e percorribili da parte dell’Amministrazione Comunale e/o da altre Istituzioni, laddove se ne riscontrasse la necessità.
Esempi di seri problemi che sono sotto gli occhi di tutti in alcune zone:
a) Il quartiere Calcatore ha subito negli anni allagamenti dovuti sia alla mancanza di manutenzione dei canali di scolo che, cosa ben più grave, soprattutto dal tombinamento degli stessi avvenuti con troppa leggerezza e scarsi controlli durante la lottizzazione sia pubblica che privata;
b) Il problema annoso del mancato collegamento dello stesso quartiere con il resto dell’area metropolitana che oggi, sia per i veicoli ma particolarmente per i pedoni, diventa pericolosissimo se non impossibile a causa di mancanza di marciapiedi e di scarsa illuminazione oppure deve avvenire attraversando i binari della ferrovia ormai non funzionante da quasi un decennio e che merita un discorso a parte;
c) La rete fognaria e l’illuminazione della zona La Valle;
d) Il Polo Trasporti, che dovrebbe essere il biglietto da visita della città, è abbandonato al suo destino ed al degrado da oltre otto anni senza alcun tipo di servizi: sala d’attesa, pensiline, servizi igienici, biglietteria;
e) Il Piazzale di Via Firenze che si estende per oltre 12.000 metri quadrati in completa assenza di illuminazione in balia della illegalità e della prostituzione ad oggi discarica a cielo aperto;
f) I fattori comuni di questi territori sono quelli del degrado e dell’ abbandono oltre a manti stradali completamente dissestati e pericolosi e, non meno importante, l’assenza degli standard urbanistici.
IL COMITATO CITTADINO

I commenti non sono chiusi.

Facebook