lunedì 30 marzo 2020,
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo

News

Ξ 1 commento

Terracina, da Legambiente il III° Rapporto Ecosistema Urbano della città

scritto da Redazione
Terracina, da Legambiente il III° Rapporto Ecosistema Urbano della città

Sabato 25 gennaio alle ore 16 presso il Centro Congressi S. Giovanna Antida Thouret a Terracina, Via G, Antonelli 125 (ingresso secondario su Via Pantanelle), ci sarà la presentazione del III^ RAPPORTO ECOSISTEMA URBANO 2019 DELLA CITTA’ DI TERRACINA, con un evento patrocinato dal Comune di Terracina, dalla Provincia di Latina, dall’Ente Parco regionale Monti Ausoni e Lago di Fondi, dal Coordinamento Nazionale Agende 21 Locali e da Legambiente nazionale e da Legambiente Lazio. E’ la terza edizione di un Rapporto che il Circolo Legambiente Terracina “Pisco Montano” con il suo dipartimento scientifico, elabora da ormai tre anni https://legambienteterracina.wordpress.com/tag/ecosistema-urbano/ , basato su alcuni degli indicatori che Legambiente, assieme al Sole 24 Ore e ad Ambiente Italia, ogni anno pubblica per i capoluoghi di provincia italiani all’interno del Rapporto Ecosistema Urbano https://www.legambiente.it/ecosistema-urbano/,presentato il 28 ottobre scorso a Mantova presso la Sala degli Stemmi di Palazzo Soardi, Marino.

Gli indicatori, elaborati sulla base di dati ufficiali, sono stati confrontati con il Valore di Riferimento, ottenuto facendo la media dei valori dei capoluoghi di provincia con meno di 80.000 abitanti, le cosiddette Piccole Città.

L’Ecosistema Urbano è uno studio analitico sulla Città che il nostro Circolo conduce ormai da tre anni e che vuole essere uno strumento di lavoro che ha l’obiettivo di aiutare a comprendere il funzionamento della Città su temi importanti quali la Qualità dell’Aria, l’Acqua e il Servizio Idrico, la Gestione dei Rifiuti, la Mobilità, il Verde Urbano, il Consumo di Suolo e le Energie Rinnovabili, i Reati Ambientali. Un quadro di riferimento analitico, chiaro e condiviso che consente di confrontare la nostra Città con altre realtà analoghe a livello nazionale con i dati. Gli indicatori di sostenibilità dell’ecosistema urbano e in genere di qualità ambientale e della vita rappresentano uno strumento scientifico, diffuso a livello nazionale ed internazionale, oramai imprescindibile e dai risvolti pratici notevolissimi in quanto rappresentano il vero e proprio cruscotto di governo della Città, estremamente utili ad orientare l’azione di governo della stessa, a decidere e fissare gli obiettivi, a misurarne i risultati e a valutarne l’efficacia e la concretezza. Inoltre rappresentano un formidabile strumento di trasparenza e di comunicazione anche turistica visto che consentono a tutti i fruitori della Città di valutare, con estrema semplicità ed immediatezza, il livello di servizio complessivo offerto dalla Città in tutte le sue componenti più rilevanti (es. servizi, sanità, cultura, qualità ambientale, trasporti, sicurezza, vivibilità, accessibilità, economia, etc).

Da quest’anno vengono incluse anche le analisi dei trend per comprendere dove sta andando la citta’ in riferimento ai temi importanti.

L’evento, dalle ore 16 alle ore 19.30, prevede la seguente organizzazione:

  • Saluti delle Autorita’ Presenti
  • Introduzione a cura del Presidente della Provincia Carlo Medici
  • Presentazione del Rapporto nazionale Legambiente ECOSISTEMA URBANO 2019 a cura del Responsabile Nazionale di Legambiente per le Aree Urbane, Laurenti
  • Presentazione del 3^ rapporto ECOSISTEMA URBANO TERRACINA 2019 a cura del Responsabile Scientifico e Vicepresidente del Circolo Legambiente Terracina, Subiaco
  • Introduzione alla Tavola Rotonda: dati, trend e visioni per Terracina a cura di Giannetti, Presidente del Circolo Legambiente Terracina “Pisco Montano”
  • Tavola Rotonda moderata dall’Onorevole Vincenzo Recchia, ex Sindaco di Terracina, ex Deputato a cui parteciperanno i rappresentanti di tutte le forze politiche che si candidano a governare la Citta’.

Durante la Tavola Rotonda saranno raccolte le principali proposte per superare le criticita’ evidenziate dal Rapporto o per rafforzare e incrementare le azioni sugli indicatori che risultano già positivi.

 

1 Commento

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+