lunedì 19 Aprile 2021,

News

Ξ Commenta la notizia

Terracina. “L’ex sindaco Nardi a tutto campo”

scritto da Redazione
Terracina. “L’ex sindaco Nardi a tutto campo”

Denuncio Io per illegalità diffusa a tutt’ oggi i reati di danno ambientale ed alla salute pubblica oltre che per calunnia e falso.

  • 1° nel 1998 data della convenzione voto contro in consiglio comunale;
  • 2° ho sempre governato con maggioranze bulgare concludendo la consiliatura 2001 – 2006 con 27 consiglieri di maggioranza e dal 2006 al 2011 con 21 consiglieri di maggioranza e soli 9 di opposizione;
  • 3° Il sig. Lauretti sin dal 1996 era parte integrante della società consortile affidataria del progetto di finanza, candidandosi, nel 2006, con centro sinistra.

Questo mi consentiva in entrambe le mie consiliature di non essere soggetto a ricatti di nessun tipo, come invece succede nella “arraffazzata” maggioranza attuale.
La mia ordinanza, siglata dall’ allora Dirigente, è un atto dovuto rivolto a tutto il territorio comunale quando l’intera rete fognaria pubblica in zona Calcatore, Appia Antica, Via Napoli, La Fiora (tutte zone di forte impatto ed espansione abitativa) viene collaudata e consegnata al Gestore del Servizio Idrico Integrato e collegata al nuovo depuratore, del costo complessivo di svariati milioni di euro di denaro pubblico.
Ho chiuso per anni alla balneazione ampi tratti di spiaggia per inquinamento batterico delle acque (tra cui quello antistante lo stabilimento balneare dell’attuale assessore all’ambiente Minutillo che probabilmente ancora non gode del diritto alla balneazione). Riecheggiano a tutt’oggi i bollettini di guerra del pronto soccorso, degli ambulatori privati e pubblici per otiti, gastrointeriti, cistiti, dermatiti etc. Ed ora che la rete della fognatura pubblica è completata, non ordino l’allaccio alla popolazione per ritrovarmi denunce di carattere penale a mio carico, essendo il responsabile della salute pubblica!
In merito alla fascia costiera la rete fognaria sin dall’inizio privata e poi consegnata è stata regolata da rapporti esclusivamente privati senza intermediazione di chicchessia del comune, pur rimanendo il mio disprezzo totale non per l’opera meritoria del precedente sindaco (che in mancanza di denaro ha provveduto ad un  project financing) civilizzando un’ area devastata da lottizzazioni abusive e selvagge, distruzione della duna, eliminazione di tutti gli accessi al mare con sversamenti continui di liquami con inquinamento del mare e delle falde acquifere anche da parte di metalli pesanti.
Ricordo che per quanto riguarda gli accessori, la legge Bassanini è chiara: demanda ai R.U.P. tutte le determinazioni.
Infine denuncio che alla data odierna sono circa 2000, facilmente individuabili, le abitazioni, le piccole e medie imprese e le attività commerciali, che pur dovendolo fare per legge, non sono ancora allacciate alla rete fognaria.
Sono fiero come Sindaco e soprattutto come medico di aver fatto quell’ordinanza.

Dott. Stefano Nardi
Ex Sindaco di Terracina

Rispondi alla discussione

Facebook