mercoledì 14 novembre 2018,
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo

Provincia di Latina

Ξ Commenta la notizia

Terracina. Letterina di Babbo Natale a: sindaco e amministrazione comunale

scritto da Redazione
Terracina. Letterina di Babbo Natale a: sindaco e amministrazione comunale

Caro Babbo Natale,

ti scrivo questa letterina a nome di tutti i pensionati dello SPI/CGIL Lega di Terracina-Fondi che rappresento. Mi auguro solo di non rubarti del tempo prezioso e togliere spazio ai bambini ma sappiamo che sei molto paziente e sicuramente ascolterai anche noi persone più o meno della tua età.

Non ti abbiamo mai chiesto nulla in questi anni ma ormai siamo arrivati ad un punto in cui qualche istanza è d’obbligo vista la situazione molto difficile, in molti casi inspiegabile a noi comuni mortali, che stiamo vivendo a Terracina.

Ciò detto ed assunto che ci siamo comportati bene, promessa che cercheremo di mantenere anche per il prossimo anno, gradiremmo che quando con la tua  slitta transiterai per Terracina tu ti fermassi per qualche minuto in più e sotto il nostro albero ci lasciassi questi regali:

  1. fai ritornare la memoria al Presidente della Commissione Servizi Sociali tale Domenico Villani da Terracina. L’ 8 novembre 2016,non è un errore di battitura ma proprio 2016, aggiornò a15 giorni la commissione, per la definitiva approvazione del ‘Regolamento Comunale sulle sale giochi e sull’installazione degli apparecchi e congegni di intrattenimento e svago ’ . Bene sono passati 15 mesi, non 15 gg., ed ancora siamo in attesa che ciò avvenga. Ci rendiamo conto che ci vuole una buona dose di memoria ed un grandissimo coraggio per prendere questa decisione ma tu, che tutto puoi, cerca di fare questo miracolo. Sai , il Presidente Villani, è una persona molto sensibile e sempre in prima linea per aiutare le persone che soffrono basterebbe vedere quanto si è dato da fare per i terremotati. Posso garantirti che è imparziale e coerente per cui, come è stato ammirevole in quel caso, lo sarà ancheper gli ammalati di ludopatia e per le loro famiglie che passeranno sicuramente ancora una volta un Natale al “freddo ed al gelo” dal punto di vista economico, morale e sociale. Comprendiamo che è un compito arduo ma noi siamo “speranzosi e positivi” magari al Presidente Villani aggiungi anche il Sindaco e l’Assessore competente!!! Ti chiediamo scusa e sappiamo che stiamo chiedendo l’impossibile per un’ Amministrazione come la nostra ma sai, dopo oltre cinque anni che chiediamo questo benedetto regolamento, altro non ci è rimasto che sperare in ……….Babbo Natale!!!!;
  2. se è vero che l’eroe è“una persona di grande coraggio che si distingue in imprese particolarmente rischiose a tal punto da mettere a repentaglio la sua vita” illumina qualcuno della nostra Amministrazione affinché si dia il giusto riconoscimento a nonno Spartaco e sua moglie che sono morti a giugno scorso, nel mare di Terracina, per salvare i loro nipotini dall’annegamento. Certo erano solo anziani e pensionati e non più giovani ed aitanti ma comunque questi sono per noi i veri eroi. Per loro due niente messe ufficiali, niente commemorazione sul luogo della morte, nessun rappresentante ai funerali, nessuna proposta di intitolazione di strade, piazze ecc.ecc. bensì solo qualche articolo di stampa, un passaggio di un paio di minuti su qualche rete televisiva e poi…………il silenzio più assoluto. Papa Francesco, che tu conosci bene, ebbe a dire «una società che abbandona gli anziani, porta con sé il virus della morte». In questo caso non sono stati abbandonati dei semplici anziani bensì degli “anziani eroi”!! Noi “vecchietti pensionati” ti promettiamo, caro Babbo Natale, il nostro massimo impegno per ricordarli nel miglior modo possibile ossia da eroi perché sprezzanti del pericolo hanno donato la vita!!
  3. Una città a misura di anziano. Vedi, caro Babbo Natale, Terracina è una città che invecchia molto più della media e questo dovrebbe rappresentare , a livello economico e sociale, una sfida per un’Amministrazione responsabile che abbia a cuore i cittadini over 60. Ci piacerebbe non vedere più anziani “agli arresti domiciliari” nell’ultima fase della loro vita per cui si accetti questa grande sfida trasformando Terracina tra le città italiane più vivibili iniziando ad esempio dal Polo Trasporti da anni fatiscente. Ultimamente, dopo il nostro incontro alla Regione laddove si è parlato di cofinanziamento per i lavori da effettuare, sembra che si muova qualcosa quantomeno in termini di buona volontà da parte dell’Assessore competente ma, come ben sai, questo non basta assolutamente. Se ciò non avverrà non dovrà essere imputato alla mancanza di fondi bensì ad altri elementi che non vogliamo neanche prendere in considerazione. Poi strade sicure, segnaletica stradale ben visibile agli anziani, bagni pubblici e qualche fontanella. Se tante volte ti sfuggisse il controllo ci penseremo noi a tenerti informato.

Caro Babbo Natale come vedi non ti abbiamo chiesto molto e, mi raccomando, non ti stancare molto la notte del 24.

Tanti cari saluti ed un forte abbraccio a te ed alle tue renne!!!!

SPI/CGIL Lega di Terracina-Fondi

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+