martedì 28 Giugno 2022,

Primo Piano

Ξ Commenta la notizia

Terracina. “L’affarone del Ponte sul fiume Sisto”

scritto da Redazione
Terracina. “L’affarone del Ponte sul fiume Sisto”

Tagliando corto.

Una delle grandi iniziative politiche e amministrative in favore del popolo terracinese è, forse, la deliberazione di giunta comunale n.129 del 24.6.2019 avente ad oggetto: “Nuova Delimitazione del Centro Abitato e Variazione della Classificazione Strada Terracina-San Felice Circeo”.

Con tale atto l’ente comunale ha provveduto alla delimitazione di centro abitato in luogo della strada Terracina – San Felice Circeo, ricomprendendo nella stessa un tratto della strada Provinciale San Felice Circeo (strada Badino), dall’incrocio con Via Mediana Vecchia all’intersezione con la S.P. 148 Pontina.

In buona sostanza, il comune ha preso in carico la ex strada provinciale Badino sulla quale – dopo sopralluogo congiunto dei tecnici (Provincia-Comune) sarà necessario realizzare un nuovo ponte carrabile in sostituzione dell’attuale provvisorio.

Ebbene, il comune di Terracina, in virtù della deliberazione di giunta n.161 del 6.11.2020, ha approvato il progetto di fattibilità del nuovo ponte sul Fiume Sisto con un esborso complessivo di 2.500.000,00 euro, inserendo l’opera nel programma triennale  2021 – 2023.

Nell’attesa della realizzazione del nuovo ponte, il comune di Terracina si sta facendo carico delle spese per l’affitto del temporaneo con la Soc. Janson Bridging Italia, accordo che ha assunto, “In luogo dell’Ente Provinciale, nei limiti di 314.770,00 euro mentre, la Provincia di Latina si è impegnata a versare all’amministrazione comunale ……omissis……. le eventuali economie derivanti dalla gestione economia dell’appalto”.

Inoltre, lo smontaggio e la riconsegna del ponte temporaneo costerà alla casse comunali la bellezza di 41.901,41 euro iva compresa.

Esposto i fatti, la domanda sorge spontanea:

Fatta salva la necessità (?) di rifare il ponte, perché il comune si è assunto un onere economico così gravoso, sottraendolo dalle competenze della Provincia di Latina?

Ad oggi, purtroppo, l’unica cosa certa, a leggere le carte ufficiali, è la spesa che sopporta e dovrà sopportare il bilancio comunale.

Con buona pace del contribuente terracinese.

I commenti non sono chiusi.

Facebook