giovedì 15 Aprile 2021,

Politica

Ξ Commenta la notizia

Terracina. “La sinistra sugli ospedali Fiorini – San Giovanni di Dio è come Crudelia Demon”

scritto da Redazione
Terracina. “La sinistra sugli ospedali Fiorini – San Giovanni di Dio è come Crudelia Demon”

Mentre i dirigenti e i militanti di SEL e del  PD organizzano manifestazioni per mandare a casa noi, loro e la Regione Lazio ci svuotano l’ospedale. Il laboratorio analisi del Fiorini perde personale, infatti ha dovuto rinunciare per disposizione del Manager Cassetta ad un tecnico di laboratorio, che è stato trasferito nei giorni scorsi dal presidio centro (Terracina-Fondi) a quello Sud (Formia).Come evidenziato da un attenta giornalista “ordini venuto dall’alto”. Mi chiedo quanto in alto? Forse venuti dalla regione, per premiare gli amici del presidio sud a discapito di Terracina e Fondi. Il tecnico trasferito contribuiva non solo all’efficienza del laboratorio analisi di Terracina, che in media fa oltre cento prelievi giornalieri per gli esterni e poi ci sono quelli per i ricoverati, ma si recava in auto anche presso il laboratorio analisi di Fondi. Con la stagione estiva ormai iniziata questo trasferimento potrebbe essere un duro colpo per il presidio centro. Mi chiedo quando questo laboratorio  analisi sarà in grado di effettuare un servizio h 24? Il nostro pronto soccorso in piena emergenza estiva sarà  penalizzato da questo provvedimento? Questo è un duro colpo per i laboratori analisi del Presidio Centro, che ora a Terracina avrà a disposizione solo 4 donne, che sono anziane e con problemi fisici certificati, ma che ora verranno spremute come un grappolo d’uva, e per loro le ferie diventano un’utopia. Il Presidio Centro è ormai sotto attacco, un infermiere dovrebbe essere trasferito in comando a Roma, e altre due infermiere avrebbero dovuto lasciare la chirurgia di Fondi sempre per il Dono svizzero di Formia. Per ora questi trasferimenti sono sospesi grazie a bravissimi dirigenti ASL, che pensano all’efficienza dei servizi, non fanno politica. Il Presidio Centro serve un bacino di oltre 100.000 persone d’inverno e tre volte tanto in estate, è al centro di quatto vie di comunicazione (148 Pontina, l’Appia, la Frosinone Mare, e la Flacca) ad alto rischio per gli incidenti stradali. Il solo pensare di chiuderlo, così come già fatto con Priverno dalla Giunta Marrazzo, è da criminali, ma la strategia è chiara, indebolire i servizi, di conseguenza gli utenti, ridurre il personale ed in fine i posti letto. L’ho detto e lo ripeto è ora di tornare a fare politica sul nostro territorio questa sinistra vuole essere Cenerentola, ma solo di facciata, in realtà è peggio di Crudelia Demon.

Il Segretario Provinciale di Latina de La Destra
Emilio Perroni

Rispondi alla discussione

Facebook