lunedì 19 Aprile 2021,

Politica

Ξ Commenta la notizia

Terracina. “La Destra italiana di nuovo in cammino”

scritto da Redazione
Terracina. “La  Destra italiana di nuovo in cammino”

Guardando le stelle anche in Europa. L’”Europa Nazione”. Quella che sognava Giorgio Almirante e tanti altri patrioti che pur provenendo da posizioni politiche diverse hanno guardato al progetto comunitario come uno strumento fondamentale per valorizzare le speranze dei popoli europei. Purtroppo è andata diversamente. Anzi, qualcuno ha voluto che andasse diversamente. L’Europa di questi anni è stata solo un incubo fatto di schiavitù finanziarie, dei sorrisini della Merkel, di una moneta totalmente fuori controllo, di quote latte e di centimetri per misurare la lunghezza delle zucchine, di pochi burocrati con un potere immensamente più grande di quello dei nobili popoli d’Europa.
Fratelli d’Italia -An dopo aver rimesso la destra italiana in cammino, si prefigge l’ambizioso progetto di rivoluzionare la struttura “burocratica” e le sciagurate politiche dell’Unione, a partire dalla moneta unica.
Quell’euro emesso da una Banca Centrale emblema della distanza tra l’Italia e i politicanti europei. Con la nostra presenza nel parlamento continentale intendiamo porre con forza l’esigenza di ritornare alla moneta nazionale. Ben sapendo che senza di noi l’euro diventerebbe un pezzo di latta senza valore. Della serie: “noi torniamo alla lira, se volete che restiamo nell’euro, dovete cominciare a rispettare la terza economia d’Europa e fare tutte le riforme che servono all’Italia”. Lo faremo con Giorgia Meloni, al fianco di Marine le Pen e di tutti i gruppi “eurocritici” che compongono il parlamento europeo. La disgregazione europea è viaggiata di pari passo con l’euro “monodimensionale” in salsa teutonica e le politiche di austerità e rigore imposte dalla Merkel. Ma noi – nonostante tutto – crediamo nell’Europa.
Nell’Europa dei popoli, e non in quella della cancelliera tedesca e di Juncker. In un’Europa aperta e non settaria. Respingiamo il Fiscal Compact come strumento di “schiavitù” socio-economico e vogliamo cancellare lo scellerato patto che esso comporta: manovre di 50 miliardi all’anno, fino al raggiungimento del pareggio di bilancio. Una follia che si ripercuoterà sulla fasce più deboli della popolazione, causando tensioni sociali e sconforto. Ci batteremo per le nostro piccole e medie aziende, tessuto sociale e anima della nazione, promuovendo una sburocratizzazione delle procedure e finanziandole con fondi che non restino chiusi nelle casseforti delle banche.
Crediamo nell’Europa solidale ed identitaria. Per questo esigiamo la tutela del made in Italy, soprattutto di fronte all’aggressione di economie straniere che se ne fregano del rispetto delle norme sindacali, sanitarie e ambientali, giovandosi di costi del lavoro infinitamente più bassi e realizzando una concorrenza sleale nello stesso mercato.
Crediamo nell’Europa unita. Ma per davvero, non solo a parole. Particolarmente in materia di contrasto all’immigrazione clandestina. Disprezziamo la scelta di Pd, Ncd, Fi, e M5S di aver cancellato dal nostro ordinamento il reato d’immigrazione clandestina. Così adesso siamo l’unica nazione in Europa ad avervi rinunciato. Ma bisogna dire pure che l’Europa ci ha sempre lasciato soli di fronte alla marea di immigrati che assalivano le nostre coste in preda alla disperazione.
Crediamo nell’Europa che non si arrende e combatte. E vince. Come quella uscita sotto le macerie e le distruzioni della seconda guerra mondiale. Quella non sognata, ma realizzata tassello dopo tassello. Tappa dopo tappa. Fratelli d’Italia – An crede in un’altra Europa. La sogna. E vuole realizzarla – come sempre – camminando a testa alta.
Chiunque condivida le nostre idee, o voglia avere ulteriori informazioni. Oppure desideri recuperare del materiale utile per partecipare alla campagna elettorale di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale, può trovarci tutti i giorni a Terracina in Viale della Vittoria n°82 e a Borgo Hermada in via Cesare Battisti tra le due piazze di Borgo Hermada.

Il Coordinamento cittadino di Fratelli d’Italia- Alleanza Nazionale

Rispondi alla discussione

Facebook