giovedì 05 Agosto 2021,

Primo Piano

Ξ Commenta la notizia

Terracina. “Inaccettabili intimidazioni durante il Consiglio comunale: i cittadini democratici sottolineano l’accadimento”

scritto da Redazione
Terracina. “Inaccettabili intimidazioni durante il Consiglio comunale: i cittadini democratici sottolineano l’accadimento”

Siamo un gruppo di cittadini che attraverso questo comunicato, vuole far sentire la propria voce, dopo aver ascoltato intimidazioni da parte del vice sindaco di Terracina, durante il consiglio comunale del 25 c.m.

Veniamo ai fatti: il consiglio comunale del 25 gennaio, visibile su Youtube sul canale del comune, avrebbe dovuto chiarire la questione proinfantia, il sequestro e relativa indagine della procura.

Dopo un’anteprima dedicata ad articoli e codici, argomento prettamente tecnico, il vice sindaco il signor Marcuzzi, si è concentrato su un attacco personale, preciso, verso una nostra concittadina, la signora Anna Giannetti, presidente del circolo Legambiente, persona impegnata con la sua associazione di liberi cittadini, a far rispettare le regole in un territorio già difficile per la presenza di infiltrazioni mafiose.

L’attacco e’ stato completo, ha svelto il luogo di residenza, le abitudini della stessa con violazione della sua privacy ed ha intimidito in tutti i modi la nostra concittadina, esponendola a gravi rischi.

Questo e’ inaccettabile, non si puo’ far passare il messaggio che e’ meglio non immischiarsi in “certi affari”, altrimenti le ritorsioni sono inevitabili.

Sempre nel corso del consiglio comunale, alcuni partiti sono stati “dileggiati”, PD, M5S ed EUROPA VERDE, tra l’altro M5S ed Europa Verde senza avere la possibilità di replica in quanto non hanno rappresentanza in consiglio. Nel caso di Europa verde, si è mancato di rispetto ai 1000 cittadini che hanno creduto nel progetto del partito, dando la loro fiducia con un voto libero, disinteressato, consapevoli che legalità e giustizia ambientale sono valori imprescindibili, da perseguire senza indugio.

Tutti questi svariati attacchi si sono palesati di fronte a tutta l’assise, senza che nessuno dei presenti abbia in qualche modo interrotto il fiume in piena.

Rivendichiamo il diritto di critica, rivendichiamo la democrazia attraverso la quale una società esprime se stessa, interessandosi a tutte le questioni che riguardano il territorio di appartenenza.

Con questo comunicato, invitiamo l’Amministrazione di Terracina, al rispetto delle proprie cariche istituzionali, al rispetto dei cittadini, al rispetto delle associazioni ed al ripristino immediato della democrazia, poiché troppe volte è stata inficiata da attacchi personali.

Firmato: un gruppo di cittadini democratici che si appellano al ritorno della democrazia.

I commenti non sono chiusi.

Facebook