venerdì 16 Aprile 2021,

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

Terracina. Impianti sportivi problematici, l’amministrazione Procaccini entra nella fase operativa

scritto da Redazione
Terracina. Impianti sportivi problematici, l’amministrazione Procaccini entra nella fase operativa

Questa mattina il sindaco Nicola Procaccini, l’assessore allo sport Mario Pescante e l’assessore Gianfranco Sciscione hanno svolto un sopralluogo di verifica su alcune strutture sportive operanti sul territorio comunale.Visita che ha interessato, in particolare, lo stadio Mario Colavolpe e il palazzetto dello sport di viale Europa.
“Sto cercando di prendere velocemente visione di quelle che sono le problematiche – afferma l’assessore Pescante – iniziando a fare una puntuale anagrafe delle situazioni che devono essere risolte con urgenza. Questa mattina abbiamo iniziato con un sopralluogo allo stadio Mario Colavolpe, la cui agibilità alla pratica sportiva riguarda anche i problemi di vicinanza alla costruenda piscina, che crea preoccupazioni di ordine pubblico che va risolto prima possibile attraverso lavori di separazione netta tra stadio e piscina, e con il rilascio di altri permessi comunali per completare tutti gli iter burocratici rimasti in fieri.Credo che con la volontà di tutti, che riscontro in pieno, soprattutto da parte  del sindaco, le criticità possono essere affrontate e risolte. Per la piscina, poi, ritengo sia necessario chiedere il sostegno alla federazione per gli aspetti della gestione sportiva, perché una volta terminata i problemi nasceranno di conseguenza, considerata la corposità dell’impianto.  C’è da lavorare molto, ma la volontà non manca all’assessore allo sport e all’intera compagine amministrativa”.
“Intanto siamo dovuti partire dallo stadio Colavolpe – esordisce Nicola Procaccini – perché è l’emergenza del momento, mentre tra qualche giorno  faremo una  serie di sopralluoghi sia con la federazione che con la Polizia di Stato per definire cosa deve essere fatto affinchè lo stadio possa essere aperto al pubblico e possibilmente rendere fruibile  anche il settore riservato agli ospiti. E’ chiaro che per aggredire le emergenze servono importanti risorse economiche che il Comune può sostenere soltanto in minima parte, questo discorso vale anche per la società del Terracina calcio, che già deve sostenere costi enormi per disputare il campionato di serie D. Quindi, insieme con Pescante e nei prossimi giorni anche con il Coni, stiamo cercando di reperire  risorse pubbliche per fare tutto quello che serve. Stesso discorso vale per gli altri impianti, in particolare per il palazzetto dello sport, che insieme al campo sportivo di Borgo Hermada, sono gli unici impianti direttamente gestiti dal Comune, e per i quali sono stati già chiesti i finanziamenti regionali. In questo scenario registro con piacere la disponibilità affettuosa di Mario Pescante che ricordo è il numero due dello sport mondiale e del presidente del Coni Malagò, che nei giorni scorsi mi ha contattato telefonicamente per essere informato sulla situazione, dimostrando la sua vicinanza alla città. Sono sinergie fondamentali – chiude Procaccini – perché se i  rapporti personali vanno di pari passo con quelli istituzionali, saldano in un connubio perfetto le possibilità di risolvere le criticità infrastrutturali della città”.

Rispondi alla discussione

Facebook