venerdì 16 Aprile 2021,

Politica

Ξ Commenta la notizia

Terracina. Golfieri (PRI): “S.e.l .e Forza Italia: ovvero “Gli Inaffidabili”

scritto da Redazione
Terracina. Golfieri (PRI): “S.e.l .e Forza Italia: ovvero “Gli Inaffidabili”

Un tempo si diceva che tra galantuomini una stretta di mano valeva più della firma apposta sotto un contratto. Probabilmente col passare del tempo anche questo detto, evidentemente ispirato a comportamenti da alcuni ormai considerati desueti, è passato in cavalleria.
Il bello è che proprio chi non rispetta la parola data e si rimangia le cose dette pubblicamente, poi ha anche la sfacciataggine di ergersi a moralizzatore e fustigatore degli altrui presunti difetti applicando alla grande la doppia morale togliattiana.
Veniamo ai fatti. Nella giornata di Mercoledì, con il reinsediamento delle Commissioni Bilancio e Servizi Sociali, si doveva concludere la fase istituzionale dell’avvio delle stesse che sono state recentemente ricomposte.
Nella fase precedente l’approvazione della composizione delle Commissioni, le opposizioni chiesero alla Maggioranza di favorire un riequilibrio delle presenze nelle stesse al fine di permettere che in tutte ci fosse una adeguata rappresentanza di forze politiche che sostengono la Giunta e di forze che ad essa si oppongono. Le forze di opposizione affermarono, sia in Conferenza dei Capigruppo che in Consiglio Comunale, che avrebbero lasciato le Presidenze di tutte le Commissioni alla maggioranza in quanto essa ha il dovere di portare avanti l’attività amministrativa. Anzi! Qualcuno ha sostenuto questa tesi con una foga ed un calore da apparire quasi….sincero!
Per rispetto della verità bisogna dire che l’unico Partito che ha rispettato questo accordo è stato il P.D. che correttamente ha mantenuto fede agli impegni presi dimostrando serietà e rispetto istituzionale.
I rappresentanti di F.I., invece, già nel primo “giro” di insediamento hanno disinvoltamente cambiato parere senza alcuna motivazione apparente.
Ma quello che è accaduto oggi in Commissione Servizi Sociali è clamoroso! Abbiamo assistito ad un inedito accordo politico tra Forza Italia e S.E.L.! Infatti, mentre nella seduta di insediamento del 21 Marzo (poi annullata per la presenza di un consigliere delegato non prevista dal regolamento), il rappresentante di S.E.L. aveva dichiarato di non voler partecipare al voto, astenendosi, perché non aveva preso parte a trattative politiche, in quanto voleva stare fuori dai giochi e non era interessato a quanto stava avvenendo, oggi prima ha annunciato il suo voto favorevole per il candidato alla Presidenza espresso da Forza Italia, poi, prima di votare, ha praticamente detto al Candidato che lo avrebbe votato se avesse seguito alcune sue indicazioni mascherando questa sorta di accordo con il termine di “raccomandazione”. Ovviamente il Candidato di Forza Italia, ha prontamente accettato questa offerta ed è stato eletto con i due voti del suo Partito ai quali si è aggiunto il voto di S.E.L.
Finita qua? Ovvio che no! Infatti nella successiva votazione per il Vice Presidente il  gruppo di Forza Italia ha ricambiato la gentilezza facendo convergere i propri voti sul rappresentante di S.E.L. che, forse per un breve sussulto di dignità, ha votato scheda bianca.
Quindi l’accordo politico tra S.E.L. e Forza Italia è emerso in tutta la sua chiarezza.
Che dire? Nessuno si scandalizza di niente, per carità. Né si piange per una Presidenza in una Commissione nella quale, per altro, la Maggioranza è soccombente per la logica dei numeri.
Il punto è un altro, e riguarda l’affidabilità ed il senso etico di chi in nome della democrazia è sempre pronto a lanciarsi in proclami e filippiche degne degli oratori di Hyde Park; di chi strilla e strepita dentro e fuori le aule del Consiglio Comunale con atteggiamenti ai limiti dell’isterismo e cerca di coprire con richiami alla nobiltà della politica le proprie inadeguatezze; di chi chiede agli altri rispetto e correttezza salvo poi praticare a piene mani slealtà e scorrettezza.
Il punto è che con questi Partiti e con queste persone non è possibile fare accordi per il semplice motivo che questi Partiti e queste persone gli accordi non li rispettano!

Valerio Golfieri

Rispondi alla discussione

Facebook