lunedì 10 dicembre 2018,
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

Tappa sperlongana per la “Mille e 118 Miglia del Soccorso”

scritto da Redazione
Tappa sperlongana per la  “Mille e 118 Miglia del Soccorso”

Ha fatto tappa anche  Sperlonga martedì 2 ottobre  l’evento “Mille e 118 Miglia del Soccorso”, una manifestazione itinerante su tutto il territorio nazionale per la popolazione e per promuovere e divulgare la cultura del primo soccorso, della sicurezza stradale e del volontariato in ambulanza, all’insegna di valori fondamentali quali la solidarietà ed il senso civico.

Coordinati dall’Associazione di volontariato “Croce D’Oro del Sud Pontino” capitanati da Simone Mati, in mattinata una delegazione dell’evento ha fatto visita agli studenti dell’istituto “Aspri” di Sperlonga per parlare appunto di sicurezza stradale, ma anche inscenando dimostrazioni pratiche di primo soccorso. Attività a cui hanno partecipato con energia gli studenti che si sono cimentati in varie attività inerenti la sicurezza e il soccorso.

Alle 15, nella Sala consiliare del Comune di Sperlonga, un incontro ufficiale con l’assessore D’Arcangelo. Viva soddisfazione è stata espressa dal responsabile dell’organizzazione dell’evento nazionale, il sig. Andrea Brugati (associazione “La Sorgente Onlus”) per le attività svolte nella giornata a Sperlonga nell’ambito dell’iniziativa nazionale.

Soddisfazione ricambiata dall’assessore D’Arcangelo che ha sottolineato il valore prezioso del lavoro svolto dalle associazioni locali nella prevenzione e nella sicurezza.

Un saluto e un ringraziamento agli organizzatori e al Comune di Sperlonga anche dal dott. Luca Quadrino, anestesista e rianimatore nonché responsabile sanitario dell’associazione “Croce D’Oro del Sud Pontino”.

Dalle 18 la delegazione accompagnata da un nutrito gruppo di veicoli  adibiti alla sicurezza, si è spostata da piazza Europa a piazza Fontana, per dimostrazioni di BLSD e promozione dell’evento.

 

 

 

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+