mercoledì 08 aprile 2020,
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo

Regione

Ξ Commenta la notizia

Strade infrastrutture: sbloccate e concluse opere incompiute

scritto da Redazione
Strade infrastrutture: sbloccate e concluse opere incompiute

Va avanti l’impegno della Regione per migliorare le infrastrutture e le strade del Lazio, oggi sono stati presentati alcuni interventi fondamentali che riguardano tutte le  province.
Sbloccate e concluse opere incompiute da anni. Ecco qualche esempio: La Rieti-Torano: sarà inaugurata per prima, entro il mese di novembre, con la conclusione del primo tratto di 3,1 km, da Villa Grotti a Grotti di Cittaducale: in questo modo il traffico, soprattutto quello pesante, da Umbria e Abruzzo, viene dirottato direttamente sulla dorsale appenninica senza dover passare per il Grande Raccordo Anulare di Roma. Il costo complessivo dell’opera, iniziata nel 2006, è di 28,4 milioni di euro. Per realizzare quest’opera sono stati recuperati circa 14 milioni di fondi regionali che erano finiti in perenzione.
La nuova tangenziale dei Castelli: sarà inaugurata tra dicembre 2015 e gennaio 2016 e comprende un tratto di  2,7 km da Albano ad Ariccia. Concludiamo così un intervento da 220 milioni di euro iniziato 14 anni fa che ci permetterà di decongestionare il traffico di attraversamento nel comune di Albano.
La SS Monti Lepini: sarà riaperta a febbraio del prossimo anno, sarà inaugurato il secondo lotto, di 6,7 km, che permetterà di evitare il centro di Sezze e garantirà agli automobilisti con uno scorrimento veloce e una maggiore sicurezza stradale. Sul primo lotto, di 9,2 km, che è già aperto al traffico, Astral ha effettuato una serie di interventi per risolvere il problema dei furti di tombini e dell’illuminazione della galleria. Si tratta di un’opera avviata nel 2002 che ha visto l’impiego di 110 milioni di euro in totale.
La Orte-Civitavecchia: partirà a breve il cantiere nel tratto Cinelli-Monteromano. Si tratta di un’opera strategica per il Lazio. La progettazione si è conclusa nei tempi previsti ed entro la fine del 2016 ci sarà la consegna dei lavori.  In questo caso il finanziamento è interamente regionale e pari a 117 milioni di euro.
Gli altri interventi che stanno per partire. Già avviati i bandi di gara per la realizzazione dei  lavori relativi alle frane di Frosinone e Pontecorvo In particolare, per la frana del viadotto Biondi di Frosinone la gara sarà bandita entro i primi di dicembre e i lavori partiranno in primavera. L’investimento previsto è di 3,5 milioni di euro e la durata stimata dei lavori è di circa 20 mesi. Per la Frana di via Lungoliri a Pontecorvo la gara sarà bandita entro i primi di dicembre e i lavori partiranno in primavera. L’investimento previsto è di 1,6 milioni. La durata stimata dei lavori è di 13 mesi.

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+