domenica 16 dicembre 2018,
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo

Web&Social

Ξ Commenta la notizia

Storie popolane di vita vissuta nella Terracina che fu. “La Stacciunata”

scritto da Redazione
Storie popolane di vita vissuta nella Terracina che fu. “La Stacciunata”

Ju sor Arture Pasquale stètte la serata e la nuttata senza putè chiude uècchej pe j dulore che tenèva an mièzza a ll zampe.

La mattina aprisse nen ce la faciètte ppiù e dèsse a lla mòja, la sòra Emilia, de chiamàrce ju miedeche.

Verze le diece ju duttore Elia jètte a vesetàrej. Iscènne da lla cambra, la sòra Emiglia ce dumuannètte:

  • Dottò, che ha ‘sto lazzarone?
  • Ma niente … niente di grave! Ieri, a caccia, nello scavalcare una staccionata, gli è scivolato un piede e ha battuto i testicoli. Ma non c’è da preoccuparsi. Tra oggi e domani passerà.

La sòra Emiglia j’accumpagnètte a lla porta, j’arengrazziètte, j salutètte e dapò, lèmma, lèmma, iètte vèrze la cambra, s’affacciètte a lla porta e ce dumuannètte:

  • Ahò? A disgraziato? Quella staccionata com’era: bionda o bruna?

Sor Arture, raccuntènne stu fuatte, nen è maj ditte se tenèva raggiona isse o la sòra Emiglia.

 

Riproduzione riservata.

 

 

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+