sabato 24 Ottobre 2020,

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

Sperlonga. Gli impianti dei serricoltori? Tutto OK

scritto da Redazione
Sperlonga. Gli impianti dei serricoltori? Tutto OK
Oltre 30 gli impianti di serricoltura regolarizzati sìa dal punto di vista amministrativo che urbanistico. Si tratta di una importante operazione che mette fine ad incertezze interpretative trascinatesi da oltre 25 anni a causa di letture errate di una legge regionale che equiparrava la realizzazione di questi impianti produttivi agricoli a dover seguire procedure amministrative ed urbanistiche di carattere edilizie e tali da essere considerati abusivi con conseguenti problematiche che impedivano ai nostri agricoltori il diritto e la facilità di accesso al credito bancario ed anche ai fondi pubblici agevolati e a fondo perduto stabiliti dalle normative regionali, statali ed europei in materia di agricoltura. Nel contempo con questa operazione eliminiamo così ogni potenziale motivo ostativo per consentire più speditamente l’effettiva erogazione dei fondi già assegnati e decretati dalla Regione Lazio, finalizzati al giusto indennizzo finanziario per i gravi danni subiti nell’ottobre dalla terribile calamità naturale del del 29 ottobre del 2018 che aveva, di fatto, raso al suolo oltre il 90% degli impianti serricoli esistenti sul nostro territorio comunale.
Tutto questo è stato possibile grazie all’autorevole regia politico-istituzionale del Sindaco Cusani ed anche grazie al generoso lavoro, attento e meticoloso, portato avanti dalla nostra struttura operativa costituita a livello comunale che abbiamo denominato “Sportello Amico” al fine di fronteggiare efficacemente la grave emergenza calamitosa del 2018.
Ora spetta agli agricoltori e ai loro tecnici di fiducia di predisporre il più presto possibile la corretta rendicontazione delle spese sostenute per ottenere l’effettiva erogazione dei contributi finanziari da parte della Regione Lazio, già assegnati e decretati a favore delle imprese agricole.

Rispondi alla discussione

Facebook