giovedì 16 agosto 2018,
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

Sperlonga, Cogodda: taxi sociale e sostegno ai disabili

scritto da Redazione
Sperlonga, Cogodda: taxi sociale e sostegno ai disabili
“Quest’estate abbiamo avviato tre importanti iniziative a sostegno dei cittadini più deboli – annuncia Lorena Cogodda, assessore alla sussidiarietà circolare del Comune di Sperlonga. –
Su iniziativa del Comune di Sperlonga, nell’ambito dei servizi comprensoriali, il Distretto Socio Sanitario LT4 ha pubblicato un bando per l’assistenza alle persone con gravi disabilità residenti nei comuni del territorio  appartenenti ai Distretti sociosanitari 4 e 5″.
Gli altri due interventi riguardano il trasporto delle persone anziane e dei soggetti che hanno difficoltà a raggiungere i luoghi di cura.
Si tratta di due servizi di taxi sociale.
Il primo è destinato ai cittadini residenti a Sperlonga che hanno superato i 65 anni. Il taxi parte tutti i giorni dalla Casa Albergo per Anziani di via Telemaco, effettua fermate in via Romita (Centro Anziani), portici di via Cristoforo Colombo (fermata bus), e arriva fino a piazza Municipio, alle 9 alle 11 e alle 18.30.
Il servizio è totalmente gratuito e per usufruirne basta presentare la carta identità o, per chi ne è in possesso, la tessera d’iscrizione al Centro Anziani.
Il secondo taxi è destinato invece alle persone che hanno difficoltà a raggiungere i luoghi di cura, effettuare una visita anche nei Comuni limitrofi, per disagi personali e familiari. In questo caso per usufruire del servizio occorre prenotare il trasporto all’Urp telefonando allo 077155781 il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 12; il martedì e il giovedì dalle 14.30 alle 16.30.
L’attenzione per le fasce deboli – conclude l’Assessore Cogodda – è una delle nostre priorità. Perché con il sostegno della comunità tutti i cittadini possano usufruire di uguali diritti. Perché una comunità che si aiuta è una comunità più felice. E noi abbiamo deciso di prenderci cura del benessere del nostro paese”.

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+