mercoledì 22 maggio 2019,
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo

Primo Piano

Ξ Commenta la notizia

Simeone (FI) solleva dubbi sulle assunzioni del Consorzio di Bonifica

scritto da Redazione
Simeone (FI) solleva dubbi sulle assunzioni del Consorzio di Bonifica

“Il Commissario Straordinario del Consorzio di bonifica dell’agro pontino ha proceduto con la delibera 637/C alla trasformazione dei rapporti di lavoro a tempo indeterminato di 4 dipendenti a far data dal 1 aprile 2019, tutti presso la sede di Latina. Leggendo la delibera non si evince se le persone interessate sono in possesso dei requisiti essenziali per il rigoroso rispetto nella pubblica amministrazione.

Vale la pena richiamare le normative che regolano il reclutamento del personale nella pubblica amministrazione: “Si può procedere alla stabilizzazione del personale non dirigenziale in servizio a tempo determinato da almeno tre anni, purchè questo sia stato assunto mediante procedure selettive di natura concorsuale previste dalle normative di legge in materia”.

Logico a questo punto porsi delle domande. E’ regolare l’iter seguito per stabilizzare questi dipendenti? Sono state effettivamente rispettate le norme riguardanti il pubblico impiego, in particolare quelle che impongono l’attivazione delle procedure concorsuali e di evidenza pubblica?

Da una lettura della delibera 637/C tutte queste notizie non emergono. Per questi motivi è stato presentato accesso agli atti per richiedere copia integrale di tutta una serie di documenti propedeutici volti alla stesura della delibera 637/C.
In tema di assunzioni nel pubblico impiego occorre essere consapevoli della necessità di seguire le procedure riguardanti l’evidenza pubblica. Soprattutto memori di quanto è avvenuto una decina di anni fa nella vicenda che ha visto coinvolti dirigenti e funzionari della Provincia di Latina, relativamente alle assunzioni di alcuni soggetti entrati precari con progetto dei cantieri scuola e poi successivamente stabilizzati.
Da sempre i giudici amministrativi hanno ribadito in diverse pronunce che l’articolo 97 della Costituzione e l’articolo 36 del testo unico sul pubblico impiego fissano la regola del concorso ad evidenza pubblica, come conditio sine qua non per procedere all’assunzione di personale, anche a tempo determinato. Per gli aspetti evidenziati, dal momento che non risulta chiara l’applicazione del principio di evidenza pubblica al fine dell’assunzione nella Pubblica Amministrazione, chiediamo ai vertici del Consorzio di Bonifica di valutare la possibilità di sospendere l’iter relativo alla definizione dei contratti di lavoro a tempo indeterminato”.

Lo dichiara in una nota Giuseppe Simeone, consigliere regionale di Forza Italia e presidente della commissione Sanità, politiche sociali, integrazione sociosanitaria e welfare della Regione Lazio.

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+