martedì 22 settembre 2020,

Primo Piano

Ξ Commenta la notizia

Scuola, dall’assessore Di Berardino l’augurio di buon anno scolastico agli alunni del Lazio

scritto da Redazione
Scuola, dall’assessore  Di Berardino l’augurio di buon anno scolastico agli alunni del Lazio
 È on line sui canali social della Regione Lazio l’augurio agli studenti di un buon anno scolastico. A farlo è l’assessore al Lavoro, Scuola e Formazione della Regione Lazio Claudio Di Berardino, che domani sarà anche presente in alcuni istituti per verificare personalmente l’avvio delle attività.

“Nietzsche diceva che La libertà è la volontà di essere responsabili di noi stessi – dice Di Berardino. Con questa frase vorrei iniziare un breve discorso che ho pensato per voi ragazzi, in occasione della riapertura dell’anno scolastico.

Un inizio difficile, timido, e incerto. Quest’anno la riapertura è sicuramente più difficile degli altri anni. Oltre alle preoccupazioni di dover affrontare un altro lungo anno, fatto di compiti, interrogazioni e studio, quest’anno c’è anche il Covid da dover gestire. Per questo il mio invito è quello di prestare sempre attenzione ai comportamenti, di pensare alla nostra salute e a quella dei nostri cari con piccole semplici azioni che possono davvero fare la differenza. Azioni che ormai avete imparato a conoscere e che è importante continuare a rispettare.
In questi giorni state spesso sentendo parlare di scuola, forse con argomenti che raccontano di una scuola lontana da voi, fatta di preoccupazioni burocratiche, prigioniera della cronaca e della propaganda politica. Ciò che tengo a dirvi, cari ragazzi, è di informarvi, approfondire ciò che vi appassiona,  pensare sempre a migliorarvi, a studiare per il vostro futuro, e aiutarci a migliorare le nostre e le vostre istituzioni. Vi invito ad essere responsabili, diligenti, maturi e curiosi. Solo con il vostro contributo sarà possibile affrontare al meglio questa nuova sfida. Io, da parte mia e in nome della Regione Lazio, sarò con voi, seduto nel banco in prima fila a dire che ce la faremo, tutti insieme, con il prezioso aiuto di collaboratori scolastici, professori e dirigenti. Al suono della campanella, ci sarà  una nuova avventura ad attendervi  e sono sicuro che sarete pronti e preparati per affrontarla al meglio”

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+