mercoledì 25 Maggio 2022,

Primo Piano

Ξ Commenta la notizia

Sanità regionale. Zingaretti non vede il problema delle liste di attesa

scritto da Redazione
Sanità regionale. Zingaretti non vede il problema delle liste di attesa

“Sulla gestione delle liste di attesa è evidente che il presidente Zingaretti non intenda comprendere quale sia il problema reale. Non si spiegano altrimenti le parole con cui accompagna la presentazione del nuovo sistema di prenotazione on line dei servizi sanitari regionali. Zingaretti afferma che “con il nuovo sistema di prenotazione online aggrediremo anche le liste di attesa e il problema degli appuntamenti non rispettati. Contiamo, quindi, di ridurre gli appuntamenti mancati o scordati dai cittadini che rappresentano un buco nel sistema delle prenotazioni”. L’innovazione digitale, la possibilità di limitare le lunghe file ai Cup sono una buona notizia. Ma il nodo era e resta l’indisponibilità delle prestazioni. Tre click bastano per effettuare una prenotazione ma non per assicurarla nei tempi stabiliti. Il problema è lo stesso dal 2013 e questo modus operandi, basato sullo spostamento dell’attenzione su altre questioni, non aiuta certo ad assicurare ai cittadini il rispetto del diritto alla cura che meritano. Se non si aumenta l’offerta di prestazioni, soprattutto quelle critiche come esami diagnostici, Tac, RMN, mammografie, visite specialistiche come la cardiologica, la dermatologica o quella endocrinologica, se non si consente di effettuare un pap test se non a sette, otto, mesi, quando si è fortunati, dalla prenotazione, resteremo fermi all’anno zero. Le soluzioni ci sono e passano di necessità per nuovi investimenti finalizzati ad ampliare gli orari di erogazione di servizi e prestazioni, garantendo il personale adeguato per effettuare esami e visite, nonché per la definizione di accordi con il privato accreditato per calmierare le tariffe per l’accesso dei pazienti. Le lunghe liste di attesa si aggrediscono così, dando risposte concrete ai cittadini, non vendendo loro false speranze di vedere i propri diritti garantiti”.

Lo dichiara in una nota il capogruppo di Forza Italia in consiglio regionale del Lazio Giuseppe Simeone.

I commenti non sono chiusi.

Facebook