martedì 15 Giugno 2021,

Primo Piano

Ξ Commenta la notizia

Sanità regionale. “Bene campagna vaccinazione covid”

scritto da Redazione
Sanità regionale. “Bene campagna vaccinazione covid”

“Nel corso della commissione sanità, che si è svolta oggi in modalità telematica, è stato dato il parere favorevole alla nomina di Fabrizio d’Alba quale nuovo direttore generale del Policlinico Umberto I. Al neo direttore, che ho avuto modo di conoscere ed apprezzare nel corso di questi anni anche come direttore della Asl Roma 6, per la sua professionalità e dedizione voglio augurare i miei migliori auguri di buon lavoro certo che saprà implementare e migliorare l’offerta sanitaria di una delle strutture di riferimento del Lazio. Contestualmente in commissione abbiamo audito l’assessore regionale alla sanità, Alessio D’Amato, in merito all’andamento della campagna di vaccinazione contro il Covid 19 e della curva epidemiologica nel Lazio. Siamo finalmente entrati in una fase in cui abbiamo gli strumenti, il vaccino in primis, per combattere questo virus e non essere costretti solo a subirlo come accaduto in precedenza. Entro il 28 gennaio si dovrebbe chiudere la procedura di vaccinazione del personale sanitario che opera in prima linea nelle strutture ospedaliere e nelle RSA del Lazio oltre che quella dei pazienti qui ricoverati e si passerà alla fase successiva. Nel corso della commissione ho chiesto all’assessore D’Amato di mantenere alta l’attenzione assicurandosi che i criteri e le priorità nell’erogazione dei vaccini contro il Covid 19 siano rispettati anche nel caso si debba ricorrere alla cosiddetta “panchina” qualora ci siano defezioni improvvise rispetto alla calendarizzazione effettuata. Inoltre è indispensabile riportare a regime l’attività diagnostica e mettere in atto tutti gli strumenti necessari al fine di ridurre le liste di attesa che ogni giorno diventano più ingestibili sia per l’ordinario che per i pazienti guariti dal Covid che necessitano di specifici esami diagnostici al fine di comprendere come e quali ripercussioni la malattia possa aver comportato e che non possono attendere, come purtroppo accade, dieci mesi per effettuare un Tac ai polmoni. Analogamente non possiamo perdere di vista la ripresa degli screening e delle attività connesse di prevenzione che hanno subito un brusco arresto proprio a causa del dilagare della pandemia. Il sistema sanitario deve tornare operativo e puntare all’efficienza lavorando di pari passo alla lotta contro la diffusione del Covid 19 e garantendo accessibilità alle prestazioni a tutti i cittadini”.

Lo dichiara in una nota il consigliere regionale di Forza Italia Lazio e presidente della commissione regionale sanità, Giuseppe Simeone

I commenti non sono chiusi.

Facebook