domenica 29 Maggio 2022,

Politica

Ξ Commenta la notizia

Sabaudia. Il candidato Massimi (PD) interviene sul problema dell’erosione costiera

scritto da Redazione
Sabaudia. Il candidato Massimi (PD) interviene sul problema dell’erosione costiera

La spiaggia di Sabaudia, uno dei litorali più belli d’Italia, rischia di scomparire, tante sono le cause: i cambiamenti climatici, lo scarso apporto di detriti dai fiumi e dai canali, le opere portuali a mare, ma, soprattutto la salvaguardia del litorale sconta un ritardo nella programmazione e nella gestione delle risorse da parte dei Comuni” – questo dichiara il candidato a sindaco del Pd di Sabaudia Giancarlo Massimi e prosegue – ”Con la deliberazione della Giunta regionale del Lazio del 12 febbraio 2019 n.74 sono stati stanziati 583mila euro per la salvaguardia del litorale del Comune di Sabaudia, 200 mila per il ripascimento del tratto di arenile compreso tra Caterattino e Sant’Andrea e 383mila euro per il ripascimento, con prelievo di sabbia, nel tratto prospiciente il canale di Caterattino. Dei due interventi per i quali sono stati erogati anticipi del 20% non c’è nemmeno l’ombra. Il Comune di Sabaudia, tra l’altro, nel dicembre dello scorso anno ha inviato alla Regione Lazio una nota dove si evidenziava la criticità per la predisposizione della “Valutazione di Incidenza”, una situazione paradossale tenuto conto che il progetto, che riguarda un’area all’interno del Parco nazionale del Circeo è obbligatoriamente sottoposto a valutazione di incidenza. Mi spiace segnalare che la lentezza amministrativa ha fatto fermare anche il progetto di ripascimento per cui sono stati stanziati 1,1 milione di euro che riguarda gli interventi a ridosso del Canale Moscarello, Rio Martino, Bufalara, Caprolace, Caterattino e Torre Paola. E inoltre, sono “ arenati” altri 2,5 milioni di euro destinati al progetto parchi per il clima, stanziati ed erogati dal Ministero della Transizione Ecologica nell’ambito dell’Agenda 2030 per interventi di difesa dalla erosione costiera e la realizzazione della fruizione del sistema dunale. E’ evidente che la gestione amministrativa comunale necessita un cambio di passo, i ritardi del Comune rischiano di compromettere, e pesare negativamente nella tutela di un patrimonio unico per ricchezza ambientale ed opportunità economica per la città. Il nostro impegno a livello amministrativo sarà focalizzato sul superamento di questi ritardi perché il litorale di Sabaudia non può più aspettare”.

I commenti non sono chiusi.

Facebook