venerdì 16 Aprile 2021,

Regione

Ξ Commenta la notizia

Roma&Lazio. La comunicazione politica del centro destra

scritto da Redazione
Roma&Lazio. La comunicazione politica del centro destra

Casa, Cantiani «Da Marino proposte assistenzialiste, ma zero politica programmatica»

«Marino si intigna su una proposta assistenzialista, e non fa assolutamente nulla per risolvere il problema alla base. Politiche programmatiche? Zero. Partendo dal presupposto che i residence sono un lascito del devastante Modello Roma veltronian – bettiniano, facciamo notare come le politiche abitative di questa Amministrazione dilettante sono, e siamo gentili, totalmente nulle. Roma è stanca di spottini piccini piccini: Marino, #dajevattene»

Lo dichiara il consigliere di Roma Capitale Roberto Cantiani.

MUNICIPIO VIII, QUARZO – BUONINCONTRO (FI) «OCCUPAZIONE SEDE INTOLLERABILE. INTERVENIRE ED INDIVIDUARE RESPONSABILITÀ»
«Prosegue da ieri l’occupazione degli uffici municipali di Via B. Croce 50. La situazione è caotica, con i dipendenti e l’ utenza fuori dall’edificio e all’interno centinaia di nuclei familiari stranieri accampati.
L’interruzione di pubblico servizio è un reato grave a cui va immediatamente posto fine. Chiediamo al Sindaco spiegazioni sull’accaduto. Ieri pomeriggio si è svolta una riunione nella sala consiliare alla presenza del Presidente Catarci di SEL e il capogruppo PD in Campidoglio D’Ausilio per mediare con gli occupanti del vicino stabile di Via Castiglione, poi sgomberato. Successivamente si è consumata l’occupazione con modalità che vanno chiarite. Il Sindaco Marino e la sua Giunta dove sono? Il Presidente Catarci è evidentemente vittima della sua vicinanza ai movimenti ed incapace di gestire la situazione.
La sinistra romana è allo sbando e le conseguenze sono a carico della collettività».
Lo dichiarano il capogruppo FI in Campidoglio, Giovanni Quarzo, e il e consigliere del VIII Municipio, Maurizio Buonincontro.

CASA, QUARZO – BUONINCONTRO (FI): «RIPRISTINARE LA LEGALITÀ NEL MUNICIPIO VIII»
Il disagio abitativo non può essere utilizzato per creare disordine sociale. Inaccettabile l’occupazione della sede del Municipio“.
Il quartiere Montagnola sta vivendo momenti di estremo disordine a causa delle ripetute azioni di occupazione abusiva organizzata. Dopo lo sgombero dello stabile in Via Castiglione da parte delle forze dell’ordine, centinaia di persone si sono dirette alla volta della vicina sede municipale, riuscendo tranquillamente ad occuparla.
Raccogliamo lo sgomento degli abitanti e dei commercianti del quartiere, preoccupati per la. situazione.
E’ giunto il momento che il Municipio VIII smetta di essere il luogo privilegiato della Città per le occupazioni abusive organizzate. La legalità deve rapidamente essere ripristinata. Marino faccia il Sindaco ed intervenga per garantire l’immediato ripristino della sede municipale.
” Lo dichiarano in una nota congiunta Giovanni Quarzo e Maurizio Buonincontro, rispettivamente capogruppo FI in Campidoglio e Consigliere FI in Municipio VIII.

BILANCIO. GRAMAZIO (FI): «DOPO MORGANTE, MARINO TOLGA IL DISTURBO»
Marino ha compiuto il primo passo. Ora prosegua. Dopo aver estromesso la Morgante dalla Giunta, ora tolga il disturbo anche lui. Almeno eviterebbe altre figure ridicole”. Lo dichiara il Capogruppo di Forza Italia della regione Lazio Luca Gramazio.

Morgante, Cangemi (Ncd) «Marino con interim bilancio? Che paura…»
«Marino manda a casa il suo assessore al bilancio e ne assume le deleghe che, e lo capirebbe anche un sampietrino, sono delicatissime, complicate, e fondamentali per il futuro di Roma. In nemmeno un anno Marino, che tutto ha fatto fuorchè lavorare sullo sviluppo della città, ha collezionato solo disastri. A pensar male, ora che ha anche l’interim al bilancio, ci sarebbe come minimo da aver paura». E’ quanto dichiara il consigliere Ncd della Regione Lazio, Giuseppe Emanuele Cangemi.

MORGANTE. QUARZO (FI): «MARINO FERMIAMOCI QUI»
Approssimazione, dilettantismo e incapacità. Non ci sono parole per commentare l’inadeguatezza del sindaco Marino al ruolo che ricopre. Ora, è arrivato addirittura a estromettere l’assessore al bilancio, proprio durante la discussione del bilancio. Una realtà che dimostra la lontananza di questa maggioranza, sempre più spaccata al suo interno, dagli interessi della città. Per Roma, questo è troppo. Fermiamoci qui. Lo dichiara il Capogruppo di Forza Italia di Roma Capitale Giovanni Quarzo.

FALCOGNANA. AURIGEMMA (FI): «DA MARINO TUTTO IL CONTRARIO DI TUTTO»
Dal sindaco Marino tutto il contrario di tutto. Anche sulla questione discarica, si distingue per incoerenza e superficialità, Prima, nei mesi scorsi durante un incontro a Castel di Leva, disse che Falcognana non avrebbe ricevuto i rifiuti di Roma. Poi, però, le parole restano solo sulla carta. Infatti, l’assemblea capitolina ha bocciato il documento nel quale si richiedeva di escludere Falcognana come discarica di emergenza. Questa è l’ennesima prova di approssimazione della Giunta comunale, che si sta dimostrando non in grado di affrontare le tematiche importanti per la nostra città e incapace di ascoltare le istanze dei cittadini. Noi ribadiamo ancora una volta tutta la nostra contrarietà all’ipotesi Falcognana: una scelta che abbiamo ritenuto – sin da subito – incomprensibile e non condivisibile”. Lo dichiara il consigliere di Forza Italia della regione Lazio Antonello Aurigemma.

Cantiani «Ora speriamo finisca telenovela sinistra»
«Marino silura la Morgante. Lo fa sotto bilancio, con un tempismo degno delle peggiori barzellette. Ringraziamo l’assessore quanto meno per gli sforzi fatti per tentare di salvare i conti della Capitale, e ci auguriamo che la telenovela di questa giunta sgangherata finisca qui ed ora. Roma è una cosa seria. Dopo un anno di nulla, che la sinistra cominci a lavorare». Lo dichiara il consigliere di Roma Capitale Roberto Cantiani.

Rispondi alla discussione

Facebook