mercoledì 28 Settembre 2022,

Regione

Ξ Commenta la notizia

Roma-Latina, “Si può fare”

scritto da Redazione
Roma-Latina, “Si può fare”

“Finalmente sbloccate le procedure di gara per l’affidamento in concessione delle attività di progettazione, realizzazione e gestione del “Corridoio Intermodale Roma-Latina” e del “collegamento Cisterna-Valmontone“. La Società “Autostrade del Lazio“, società mista composta al 50% da Anas Spa e dalla Regione Lazio, ha revocato la sospensione temporanea della procedura. Il Ministero dei Trasporti ha confermato la sussistenza delle fonti di finanziamento e dell’inserimento dell’opera nell’elenco delle infrastrutture strategiche approvato dal CIPE e la rilevanza strategica dell’opera individuata dalla Regione Lazio nel Documento di Economia e Finanza Regionale. Un risultato di cui non possiamo che essere orgogliosi perché come opposizione in consiglio regionale, durante l’approvazione del Defr 2016, ci siamo battuti con determinazione, e nonostante i dubbi e le spaccature della maggioranza di centrosinistra, ottenendo che quest’opera strategica fosse inserita tra le priorità della Regione Lazio. Finalmente sul teatrino messo in atto dal centrosinistra, Zingaretti e Renzi, è calato il sipario e, speriamo, una volta per tutte. I paletti sono stati rimossi. Le risorse ci sono. Non resta che procedere spediti per arrivare al più presto all’apertura dei cantieri. Ribadiamo con forza che quest’opera non è solo strategica per la provincia di Latina e per il Lazio per tutto il Paese perché garantirà alle imprese di uscire dall’isolamento a cui sono condannate da sempre colmando il gap economico ed infrastrutturale con il resto dell’Europa. Il progetto prevede la realizzazione di 186 km di infrastrutture: l’asse autostradale Roma-Latina per 68,3 km, l’asse autostradale Cisterna-Valmontone per 31,5 km e altre opere per la connessione con la viabilità locale per un totale di 46,2 km, oltre alla realizzazione di due viabilità complanari gratuite all’autostrada nel tratto tra Aprilia Sud e Latina e all’adeguamento per il traffico locale dell’attuale Pontina, tra Pomezia Nord ed Aprilia Sud. Tra le opere per la connessione delle infrastrutture autostradali con la viabilità esistente sono previsti interventi di adeguamento della viabilità secondaria che comprendono la realizzazione della Tangenziale Est di Latina, asse urbano di scorrimento a due corsie per senso di marcia. Il costo complessivo dell’opera, che verrà realizzata in partenariato pubblico-privato, è pari a 2,8 miliardi di euro. La durata massima prevista per la concessione di 50 anni. L’aggiudicatario dovrà sviluppare la progettazione esecutiva degli assi autostradali e procedere alla realizzazione e gestione degli stessi, oltre alla progettazione e realizzazione delle opere viarie connesse. Il Corridoio intermodale Roma – Latina e la Cisterna Valmontone non sono solo due infrastrutture fondamentali ma sono parte di un progetto più ampio ed organico di infrastrutturazione della nostra regione. Ora Zingaretti sia consequenziale e si impegni senza tentennamenti nella consapevolezza che la realizzazione di queste opere è l’unica vera misura di politica economica capace di generare un circolo virtuoso fatto di sviluppo, di competitività e di occupazione”. Lo dichiara in una nota il consigliere regionale di Forza Italia, Giuseppe Simeone.

Rispondi alla discussione

Facebook