sabato 21 Maggio 2022,

Cronaca

Ξ Commenta la notizia

Roma. “Gestione inefficiente dei randagi”

scritto da Redazione
Roma. “Gestione inefficiente dei randagi”
“Anac interviene e bacchetta ancora una volta la malagestione Capitale declinata a quattrozampe che investe tutti i centri capitolini destinati ai randagi, comprese le oasi feline”. Lo dichiara in una nota il segretario dell’Aula Giulio Cesare Fabrizio Santori, consigliere della Lega, che nel 2015 presentò  l’esposto che ha avviato l’inchiesta, chiedendo la convocazione della Commissione ambiente sul tema della protezione, tutela e assistenza degli animali senza famiglia della città. “La tutela e l’assistenza, anche sanitaria, degli esemplari ricoverati nei canili di Roma Capitale è scarsa, inadeguata, carente e approssimativa. I bandi sono fatti male e non rinnovati in tempo utile. Centinaia di cani sono a rischio custodia e assistenza veterinaria  nei centri di Muratella e Ponte Marconi”, elenca Santori. “L’onda lunga del disservizio e dei bandi ‘sbandati’ investe anche la colonia felina di Porta Portese. L’avviso per affidare la convenzione scade tra pochi giorni, ma le associazioni chiedono che sia rimodulato. Troppo basse le cifre messe a disposizione per assicurare cibo, pulizia e cure mediche. Non permetteremo di ignorare  i diritti degli animali meno fortunati della città in nome di ridicoli e pretestuosi risparmi. L’economia distrutta di Roma non si risolve negando un croccantino mentre si tollerano gli enormi sprechi che da mesi continuiamo a segnalare”, conclude Santori.

I commenti non sono chiusi.

Facebook