mercoledì 08 Dicembre 2021,

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

Riorganizzazione e razionalizzazione delle sedi istituzionali

scritto da Redazione
Riorganizzazione e razionalizzazione delle sedi istituzionali

Le disposizioni nazionali sono state recepite dal legislatore regionale con l’articolo 21 della legge regionale 28 giugno 2013, n. 4, che ha rafforzato la necessità di elaborare e approvare piani di razionalizzazione degli spazi uso ufficio della Regione Lazio al fine di individuare, nel breve e medio termine, una serie di obiettivi per la graduale riduzione delle spese sostenute per oneri di locazione e di gestione delle stesse sedi, nonché per il miglioramento dell’organizzazione dei propri uffici e quindi della fruibilità dei servizi al cittadino e alle imprese.

L’impatto dello stesso ha portato a una notevole riduzione delle sedi, che in passato risultavano eccessivamente frammentate, ma soprattutto al raggiungimento di rilevanti obiettivi in termini di risparmio.
Infatti, l’andamento della spesa corrente per i fitti passivi dal 2013 ad oggi, segnerà un decremento finale dell’80% con una riduzione in termini assoluti di 15,7 milioni di euro.
Il tutto, si ribadisce, senza considerare i risparmi che negli anni si sono conseguentemente determinati su altre voci di spesa, quali pulizia, vigilanza, manutenzioni, consumi, etc..

Nel seguente grafico viene sinteticamente evidenziato l’andamento della spesa per le locazioni passive, dal 2013 ad oggi, e la situazione definitiva, a regime dall’anno 2022, delle sedi istituzionali della Giunta regionale del Lazio.

I commenti non sono chiusi.

Facebook