mercoledì 08 Dicembre 2021,

Politica

Ξ Commenta la notizia

Rifondazione Comunista Roma_lazio: i lavoratori romani insorgono insime a quelli della GKN

scritto da Redazione
Rifondazione Comunista Roma_lazio: i lavoratori romani insorgono insime a quelli della GKN

Rifondazione Comunista di Roma e del Lazio saluta ed esprime solidarietà al “Collettivo Di Fabbrica – Lavoratori Gkn Firenze”, che oggi, 4 settembre, sarà a Roma per un’assemblea.

E’, quella dei lavoratori e delle lavoratrici Gkn di Firenze, una vicenda emblematica del nostro tempo. Il padronato agisce senza tregua nei confronti dei lavoratori e delle lavoratrici, che pagano l’assenza di propria, vera, rappresentanza in Parlamento.

Non è un caso che il governo Draghi abbia sbloccato i licenziamenti, tra i balbettii isolati di un ministro e la volontà padronale di ristrutturare la produzione, facendone pagare i costi ai lavoratori, la scelta è stata ineluttabile; con il beneplacito di tutti i partiti in Parlamento, in maggioranza e all’opposizione, M5S, PD, FI, Lega, FdI. Così come all’annuncio dei licenziamenti via Whatsapp, dopo le immediate lacrime di coccodrillo, alle parole non sono seguite azioni concrete di sostegno da parte di Conte, Letta, Salvini, Meloni.

I lavoratori e le lavoratrici Gkn sono stati lasciati soli dalla politica nazionale, ma non si sono arresi e nel corso di quest’estate hanno mostrato di non essere isolati, hanno messo in evidenza che l’organizzazione, la combattività, la voglia di non subire più, paga.

Per questo non si sono divisi tra chi è dipendente diretto della multinazionale e gli altri lavoratori e lavoratrici dello stabilimento. Per questo hanno cercato il collegamento con lavoratori e le lavoratrici di altre aziende che stanno vivendo una condizione simile. Per questo stanno facendo l’Insorgiamo tour, svolgendo assemblee e dibattiti in diverse città d’Italia.

All’ingiustizia che stanno subendo, i lavoratori e le lavoratrici Gkn, hanno deciso di non abbassare la testa e di rispondere con un grido di riscatto, chiamando a raccolta quanti, in qualsiasi parte d’Italia stanno subendo ingiustizia, ricatto, sfruttamento, abuso.

Basta con i licenziamenti, le delocalizzazioni, gli appalti sulla pelle di chi lavora, il lavoro nero, le morti sul lavoro, le busta paga truffa, la colpevolizzazione dei giovani che rifiutano salari da fame, l’inquinamento in nome del profitto, le pensioni sempre più ritardate, i servizi lasciati ai profitti dei privati, l’assenza di qualsiasi piano per il lavoro nel nostro Paese.

Basta con la paura di perdere il lavoro, è tempo di unire le lotte, le vertenze, i conflitti del lavoro e nella società.

I lavoratori e le lavoratrici di Roma e del Lazio, di aziende in crisi o che si sentono particolarmente “protetti”, i disoccupati, i pensionati, etc, sono tutti invitati a partecipare all’assemblea che si svolgerà a partire dalle 14,00 al Renoize 2021 – parco Schuster.

Lavoratori e le lavoratrici della Gkn di Firenze con la loro insorgenza hanno indicato la strada, seguiamo il loro esempio.

Nessuno si salva da solo, solo con una lotta comune potremo cambiare e riprenderci quanto ci è stato tolto.

Roma 4 settembre 2021

Marco Bizzoni, referente lavoro Partito della Rifondazione Comunista Roma-Lazio,

I commenti non sono chiusi.

Facebook