mercoledì 25 Novembre 2020,

Primo Piano

Ξ Commenta la notizia

Regione Lazio. AVVISO MANIFESTAZIONE DI DISPONIBILITÀ ALL’ESECUZIONE DI TEST MOLECOLARI PER L’IDENTIFICAZIONE DEL SARS-COV-2

scritto da Redazione
Regione Lazio. AVVISO MANIFESTAZIONE DI DISPONIBILITÀ ALL’ESECUZIONE DI TEST MOLECOLARI PER L’IDENTIFICAZIONE DEL SARS-COV-2

Alla luce dell’attuale stato dell’epidemia da COVID-19 e della necessità di procedere all’incremento dell’offerta complessiva di strutture da inserire nella rete COROnet per l’esecuzione di test molecolari volti all’identificazione diretta del virus SARS-CoV-2, la Direzione Salute e Integrazione Sociosanitaria invita le strutture sanitarie private, in possesso di idoneo titolo autorizzativo per l’erogazione di prestazioni di medicina specialistica ambulatoriale nella branca “Laboratorio analisi”, disponibili all’esecuzione di test molecolari per l’identificazione diretta del virus SARS-CoV-223/10/2020 – Presentare manifestazione di interesse entro le ore 18.00 del giorno 26 ottobre p.v..

Tale manifestazione dovrà essere trasmessa utilizzando il fac-simile allegato, all’indirizzo PEC reteospedaliera@regione.lazio.legalmail.it e email areareteospedaliera@regione.lazio.it.

I laboratori interessati devono:

  • possedere idoneo titolo autorizzativo;
  • processare i campioni in un unico centro di lavorazione sito sul territorio della Regione Lazio che dovrà superare il proficiency test del Laboratorio Regionale di Riferimento dell’IRCCS INMI Lazzaro Spallanzani;
  • rispettare le indicazioni previste dalla Regione Lazio per l’esecuzione dei test molecolari;
  • garantire una capacità diagnostica, con riferimento ai test molecolari per l’identificazione diretta del virus SARS-CoV-2, di almeno 5.000 esami/die a regime, riportando dettagliato e impegnativo cronoprogramma per il raggiungimento di tale soglia;
  • assicurare la raccolta e il trasporto in sicurezza dei campioni biologici prelevati presso tutti i laboratori sede di prelievo;
  • garantire la disponibilità del referto del test al paziente entro 24 h dal prelievo;
  • alimentare l’apposito flusso dati nelle modalità e nei tempi già stabiliti per la rete COROnet;
  • dichiarare il prezzo al pubblico.

VEDI ANCHE

Rispondi alla discussione

Facebook