mercoledì 29 gennaio 2020,
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo

Primo Piano

Ξ Commenta la notizia

“Regione Lazio a guida Pd, tana per Zingaretti”

scritto da Redazione
“Regione Lazio a guida Pd, tana per Zingaretti”
”Capisco che Astorre voglia ricompensare in qualche modo chi si è spesa per lui alle primarie per l’elezione del segretario regionale Pd e che è stata trombata alle elezioni nel suo paese, ma l’incarico scelto per lei da Zingaretti e compagni richiede imparzialità e indipendenza che la Dominici non può garantire. Se si vuole rispettare la legge e i cittadini, il responsabile dell’Anticorruzione del Consiglio regionale deve essere al di sopra di ogni sospetto”. Lo ha detto il capogruppo della Lega Lazio Angelo Orlando Tripodi in merito all’individuazione di Barbara Dominici – esponente del Pd regionale e attuale capogruppo di ‘Costruiamo il domani’ al Consiglio comunale di Trevignano Romano – quale possibile Responsabile del servizio ‘Prevenzione della corruzione, Trasparenza’ del Consiglio regionale del Lazio.
”La dottoressa Dominici – sottolinea Tripodi, che ha presentato un’interrogazione urgente sul caso – sarà anche brava ma sicuramente non potrebbe garantire la neutralità richiesta dalle norme vigenti per il delicato ruolo che andrebbe a ricoprire. Il duo Astorre-Zingaretti, dopo non essere riuscito a ottenere un assessorato nella giunta comunale di Latina in cambio del sostegno del Pd alla ricandidatura di Coletta nel 2021, ha pensato bene di ritagliarle un ruolo dirigenziale in Pisana. I patti elettorali sono una cosa, i requisiti necessari per dirigere l’Anticorruzione sono un’altra faccenda: la guida dell’Anticorruzione deve restare imparziale. Ci opporremo a questa nomina in tutti i modi – annuncia il capogruppo – affinché l’elevato grado di autonomia e indipendenza richiesto dalle norme vigenti sia rispettato. A Zingaretti non mancherà modo di avvalersi delle indubbie competenze della consigliera Dominici, ma per la prevenzione della corruzione e la salvaguardia della trasparenza degli atti – conclude Tripodi – si affidi alle tante figure professionali all’interno del Consiglio regionale del Lazio che possono soddisfare in pieno quanto la legge e l’Anac richiedono”.

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+