domenica 05 luglio 2020,

News

Ξ Commenta la notizia

Priverno, domenica 1° marzo sagra falia&broccoletti

scritto da Redazione
Priverno, domenica 1° marzo sagra falia&broccoletti

E subito dopo il Carnevale degli antichi mestieri che ha visto la città di Priverno vestirsi a festa in una manifestazione a dir poco “spettacolare”, ci si prepara ad accogliere la XVI Edizione della Sagra Falia e Broccoletti, un mélange di piatti tradizionali e musica popolare, organizzata dal Comitato Sagra falia e broccoletti di Priverno.
Entrambi, eventi tematici che rispolverano quegli usi e costumi altrimenti sigillati in cassapanche di un passato remoto a noi tanto adorato e che, grazie alla partecipazione di una massa attiva, ci fanno sentire meno soli…
Domenica 1° marzo approda in Piazza Giovanni XVIII, la XVI edizione della Sagra Falia e Broccoletti, la festa popolare nata per venerare i noti “broccoletti”, sempre più attori dei grandi schermi.
Trattasi dei classici broccoletti coltivati nella Valle dell’Amaseno e conosciuti con il nome di “Spadoni”, ma che soli non renderebbero onore alla gioia del palato, per questo abbinati alla Falia, quel pane antico, sfornato dai forni della città lepina.
Questa sedicesima edizione, disciplinata da un programma ricco ed articolato, prevede un’anteprima d’arte il giorno sabato 29 febbraio alle ore 17,30, con l’inaugurazione della mostra di pittura dell’artista locale Achille Faiola, presso le sale dei Portici Comunali.
Domenica 1° marzo, il centro storico della città diviene fulcro in movimento di transiti e passaggi, a partire dalle ore 9,00 con il raduno delle associazioni Pisolo Bike e Vespa Club Priverno che ci deliziano di colorate passeggiate.
Successivamente, alle ore 10.00, il Sistema Museale accompagna i visitatori in una camminata artistico culturale allietata dagli spettacoli degli Artisti di Strada “Losonambulus”.
Alle ore 12.00 si aprono in Piazza del Comune le danze culinarie tradizionali accordate dalla fisarmonica di Giuseppe Lombardo e dalla degustazione di vini autoctoni.
In un programma cosi pieno non poteva mancare il concerto di musica popolare di Valentina Ferraiuolo, tra suoni, canti e balli con la partecipazione di danze popolari “TerrAmare” di Serena Petronio.
Una festa che sembra non voler tramontare e che prosegue alle ore 21,00 con lo spassoso concerto degli After Dark.

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+