giovedì 25 aprile 2019,
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

Priverno. Valorizzare il patrimonio e migliorare il decoro della città

scritto da Redazione
Priverno. Valorizzare il patrimonio e migliorare il decoro della città

Il borgo di Priverno brilla di luce propria grazie alla presenza di beni storici e monumentali degni di nota, purtroppo per anni sedotti e abbandonati, pertanto fin da subito questa Amministrazione Comunale si è adoperata per renderlo più attrattivo ed accogliente.

Dopo la riapertura del Teatro Comunale e dell’Area Archeologica tornerà presto in auge il Castello di San Martino, da destinare ad attività di ricettività turistica e di formazione e divenuto lo scorso anno una delle 100 Dimore storiche della Regione Lazio.

E’ in tale contesto che si colloca l’evento in programma il giorno 25 aprile, patrocinato dal Comune di Priverno: “Il Castello di Carta – Dimora Storica 2019”. Iniziativa promossa dalla Regione Lazio con il supporto di Lazio Innova e la collaborazione di ATCL – Associazione Teatrale fra i comuni del Lazio, ARSIAL – Azienda Regionale per lo Sviluppo e l’Innovazione dell’Agricoltura nel Lazio, Agro Camera, I.R.Vi.T. – Istituto Regionale Ville Tuscolane, Associazione Dimore Storiche Italiane e Associazione Parchi e Giardini d’Italia.

In occasione delle Giornate Fai di Primavera è stato restituito alla comunità l’imponente Bargello del XII secolo, meglio noto come Palazzo San Giorgio, destinato ad ospitare quello che fu il Giardino di Archimede, l’interessante Museo della Matematica che, nella sua nuova allocazione, contribuirà a portare tanti visitatori nella città.

Sono tornati disponibili al patrimonio dell’Ente, da valorizzare e mettere a reddito, anche i 14 alloggi del complesso abitativo di Via Volpe, per il quale si stanno studiando le soluzioni per completarne i lavori.

Prosegue, inoltre, il processo di risoluzione del contenzioso con la ditta Imac per la riacquisizione della splendida dimora seicentesca di Palazzo Zaccaleoni.

Anche Il Borgo di Fossanova, sicuramente il più potente attrattore turistico della città e del comprensorio, contribuirà, grazie agli investimenti ad opera del Comune, dei privati e del Polo Museale del Lazio in collaborazione con l’Istituto del Verbo Incarnato, alla crescita e allo sviluppo culturale e turistico di cui la città sta vivendo una fase di grande protagonismo.

Un città di così tanta lodevolezza deve mantenere intatto il suo fascino innato a cominciare dal semplice “sanpietrino” che ha bisogno di essere lustrato per perdurare nel tempo.

Ed è da questo profondo senso di amore verso il passato che ci è stato trasmesso, che l’Amministrazione Comunale continua il suo grande impegno per realizzare una città dove il degrado lascia via via spazio alla cura e al decoro, dove ci si sente responsabili del bene comune e dove ci si impegna per preservarlo e per fruirne correttamente.

A tal fine riportiamo di seguito i principali interventi di manutenzione e valorizzazione dell’intera città la cui realizzazione è prevista nel corso dell’anno 2019.

Come previsto nell’ultimo Bando, che ha assegnato il servizio di raccolta dei rifiuti porta a porta per il quinquennio 2018/2023, sarà avviata la bonifica delle isole interrate, ad iniziare da quelle del centro storico, e la riattivazione graduale di alcune di esse, da utilizzare per il conferimento di materiali particolari/speciali o per i rifiuti prodotti dalle attività commerciali.

Per agevolare il conferimento di piccoli rifiuti, indifferenziati e non, sono stati istallati altri 40 cestini di cui 30 singoli con annessi posaceneri e 10 multi materiali (carta, plastica e indifferenziata).

Relativamente al progetto di Plastic free, appena deliberato dalla Giunta comunale, verrà installata almeno una “Casa dell’Acqua” per l’approvvigionamento di acqua potabile depurata.

Per migliorare e rendere più sicuri il paesaggio rurale e le periferie si continuerà ad operare per la pulizia dalla vegetazione e dei rifiuti abbandonati, nonché per la manutenzione di fossi, canali e argini del fiume. Da qualche giorno la ditta aggiudicataria del servizio ha iniziato con il taglio dell’erba nel centro urbano e, durante le vacanze pasquali interverrà nelle scuole.

Con la collaborazione volontaria di privati ed imprese, sono già state ornate ed abbellite le aree verdi di Parco Europa, compreso lo spazio riservato ai giochi dei bambini, il Parco delle Foibe, il Parco giochi e i parcheggi del Borgo di Fossanova. Prossimi destinatari di intervento saranno i parchi di Sant’Antonio e dell’Osteria dei Pignatari.

Inizieranno, non appena conclusasi la gara attualmente aperta per l’individuazione della ditta, lavori per il recupero e la prevenzione del dissesto idrogeologico in via Fosso di Colandrea e in Località Pruneto, finanziati lo scorso anno dalla Regione Lazio con una somma importante di oltre due milioni e mezzo di euro che restituirà alle suddette zone sicurezza e funzionalità.

Altro obiettivo prioritario è quello di prevedere la messa a sistema di attività finalizzate alla manutenzione costante di edifici, strade e spazi pubblici ad evitare che questi a causa dell’abbandono e dell’incuria deperiscano; l’Ente si è già dotato di collaborazioni esterne e di risorse interne per provvedere alla manutenzione ordinaria e straordinaria delle scuole, delle strade, dei giardini e di altri spazi.

Sono in corso pertanto i lavori per la ristrutturazione dei locali dell’ex scuola dell’Infanzia di Piazzale Metabo; nel corso dell’anno, saranno ristrutturate alcune aree del Palazzo Comunale, della sede comunale distaccata di Via Giacomo Matteotti; mentre sono stati già avviati, ed altri lo saranno prossimamente, i lavori di manutenzione e di messa in sicurezza di alcune strutture del Cimitero, dove saranno realizzati altri loculi e sistemata l’area pedonale della zona nuova del Parco.

Per migliorare il decoro urbano, verrà potenziata la rete di affissione comunale, di cui è stata appena affidata la gestione ad un soggetto esterno; la funzionalità della comunicazione consentirà il controllo dell’abusivismo molto frequente tra le attività di affissione e più in generale nel settore della pubblicità.

Per rendere più sicura la città a beneficio dei cittadini, dei beni pubblici e privati sono previsti, dopo la realizzazione del sistema di videosorveglianza che ha coperto la vigilanza di tutte le scuole e di alcune zone della città, altri impianti da collegare ai precedenti per aumentare la capacità di controllo, in particolare delle zone più vulnerabili ai diversi fenomeni predatori, di vandalismo, di spaccio e di violenza alle persone.

Per migliorare i livelli di sicurezza della città si procederà all’efficientamento degli impianti di illuminazione pubblica che già da questo anno restano accesi “tutta notte”, ovvero con entrambe le linee, notturna e diurna, fino all’una e a ricominciare dalle 4.30 di ogni mattino; è stato appena completato l’impianto di illuminazione della Stazione di Fossanova e nei prossimi giorni saranno riparate e riattivate linee da tempo guaste. Si procederà alla sostituzione delle lanterne nel centro storico e si darà avvio alla realizzazione di nuovi impianti in zone non servite che proseguirà gradualmente negli anni prossimi fino a coprire tutti i centri abitati di questo servizio.

Per la sicurezza stradale, nel corso del 2019 si provvederà al rifacimento del manto stradale di alcune strade urbane per completare il rifacimento delle altre nel 2020; nell’imminenza saranno ripristinati alcuni tratti selciati della zona centrale e alcuni tratti di vie asfaltate.  A breve saranno realizzati attraversamenti rialzati per rallentare la velocità dei veicoli nelle vie dove si registrano fenomeni di alta velocità. Si continuerà a rilevare la velocità e a sanzionare gli eccessi sia sulle strade urbane che extraurbane con gli autovelox mobili, oltre che con quello fisso posto sulla 156 dei Monti Lepini.

Sono state individuate alcune misure per il miglioramento della viabilità come l’attivazione di sensi unici e/o di divieti di sosta su alcune strade dove il traffico attualmente crea notevoli disagi e pericoli ai cittadini.

E’ prevista la realizzazione di parcheggi in prossimità del Centro storico per decongestionare la città dai problemi, ormai insostenibili, causati dagli intensi flussi di traffico e dalla grande quantità di auto in sosta; l’Amministrazione ha pertanto individuato alcune aree da destinare alla sosta dei veicoli ed è in procinto di acquisirle.

Prossimamente, sarà attivata la custodia del parcheggio sottostante l’autolinea; sistemata a parcheggio l’area tra i due plessi di scuola dell’infanzia di Borgo S. Antonio, da poco liberata da strutture private e la sistemazione delle aree sottostanti la via d’accesso al Cimitero, alla fine di via Aldo Moro.

 

 

 

 

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+