giovedì 25 aprile 2019,
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo

Eventi

Ξ Commenta la notizia

Priverno. “Eroi, miti e Leggende. Alle origini delle città del Lazio”

scritto da Redazione
Priverno. “Eroi, miti e Leggende. Alle origini delle città del Lazio”

Venerdì 12 Aprile 2019 alle 10.30 presso la Sala delle Cerimonie del Palazzo Comunale di Priverno sarà presentato al pubblico e alle scuole il documentario “Eroi, miti e Leggende. Alle origini delle città del Lazio”.

Il documentario, realizzato grazie al contributo finanziario della Regione Lazio a favore dei Sistemi museali ai sensi della legge regionale 6/2013, nasce dall’idea di narrare, attraverso immagini potenti e parole evocative, accompagnate da una colonna sonora coinvolgente, i miti di fondazione di alcune delle città più antiche del Lazio.

Gli eroi Enea, Ulisse, i loro compagni, Romolo, e gli dei, Ercole e Saturno, sono considerati i fondatori, i personaggi straordinari cui è legata l’origine mitica di centri come Alatri, Albano, Anzio, Ardea, Cori, Formello, Lanuvio, Pratica di Mare, Priverno, Segni, Tuscolo, Rieti e, naturalmente, Roma. Le loro imprese, i miti e le leggende sono raccontanti con un ritmo incalzante, ambientati in scenari incontaminati e fortemente evocativi che ancora sopravvivono in alcuni paesaggi della regione.

Rivivere queste storie antiche e “sacre” significa riappropriarsi anche del patrimonio culturale delle nostre città, di quella perfetta sintesi di storia, cultura e paesaggio che le rende uniche.

Dopo i saluti del sindaco Anna Maria Bilancia, interverranno il Direttore dei Musei di Priverno Margherita Cancellieri, i curatori del progetto Luca Attenni, Gloria Galante e Paola Rinnaudo, il regista Alessandro Grassi.

Allo sbarco di Enea sulle coste laziali e alle vicende che ne scaturirono, l’incontro e lo scontro con i popoli locali, Latini e Volsci, è legata l’origine mitica di Privernum che trova idealmente nella Regina Camilla il suo mito di fondazione.

La presentazione del documentario, in cui la storia di Camilla è poeticamente evocata col suo apparire e scomparire nella selva lungo le rive dell’Amaseno, bene si presta ad annunciare la riapertura primaverile dell’Area Archeologica Privernum.

Infatti, da sabato 13 aprile fino al 26 maggio l’Area Archeologica sarà aperta il sabato, la domenica e i giorni festivi dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 19.00 con visite accompagnate alle 10.30 -11.30 – 16.00 – 17.00 – 18.00.

 

Area Archeologica Privernum: località Mezzagosto – SR 156 dei Monti Lepini – km 28.800

l’ingresso è sulla prima traversa della SR 609 Carpinetana

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+