sabato 26 settembre 2020,

Eventi

Ξ Commenta la notizia

Priverno e il carnevale degli antichi mestieri

scritto da Redazione
Priverno e il carnevale degli antichi mestieri

Quest’anno il Carnevale di Priverno riscopre gli Antichi Mestieri; mestieri che tutt’oggi in veste più oramai artigianale per alcuni o superata per altri, sono parte integrante della nostra cultura antropologica.

“Glio ranunchiaro”, la “lavandaia”, “l’arrotino”, “l’impagliatore di sedie”, la “fornaia” “l’ombrellaio”, il “calzolaio”, il “canistraro”, lo “stagnaro”, e tanti altri, sono fantastici modelli da seguire e semplici da impersonare.

Nei mestieri antichi, la manualità faceva da padrone ed ecco che, entrando ed esplorando le loro vesti, possiamo produrre maschere che ben si adattano al riuso creativo. Dando così libero sfogo all’abilità, testimonieremo come, attraverso la fantasia, l’osservazione, lo studio antropologico di un paese e il riciclo, si riesce a dare nuova vita a materiali, trasformandoli in cappelli, abiti e attrezzi di lavoro di vecchio uso riadattati e riproposti in chiave ironica. Quest’anno l’Amministrazione Comunale ha l’intento di coinvolgere l’intero Paese per realizzare, insieme, un bella festa, che sicuramente ci farà divertire, ma attraverso modi e costumi originali e genuini, per presentare alle future generazioni e ai visitatori, un patrimonio di storia e tradizioni da ammirare, conoscere, valorizzare e tramandare.

Siete tutti invitati, grandi e piccini, scuole e famiglie, associazioni, circoli e comitati, a partecipare ad un grande flash mob, il giorno 25 febbraio, con raduno a Borgo Sant’Antonio alle ore 14,00, per sfilare insieme alle squadre dei bambini delle Scuole di Priverno tra le strade del Paese fino a raggiungere la splendida Piazza Giovanni XXIII che per l’occasione si maschererà di spettacoli, musica e colori.

Saranno i Caimani Distratti a far danzare le radici di un passato senza tempo, cantando e suonando sul carro guida del corteo che, giunto nella Piazza del Comune, passerà la scena ai “fantastici” bambini delle Scuole di Priverno, con gli spettacoli: “Gli ranunchiari, la Rana Tana”, baby dance” della scuola d’Infanzia di Ceriara; “le nostre tradizioni” , a cura delle classi F-H della Scuola dell’Infanzia IC Don Andrea Santoro, plesso B. Sant’Antonio e le “eleganti lavandaie e lavanderini” della sez.E del plesso di Borgo Sant’Antonio.

Sarà la Compagnia Laboratorio Teatro CreaAttivo e il Centro Sociale Anziani di Priverno a teatralizzare la Piazza del Comune portando in scena la divertente pièce teatrale “Lavannare e Ranunghiari”; e le deliziose educatrici della Ludoteca Lucignolo a realizzare spassosi laboratori tematici.

Ma la sfilata non finisce qui! Gli allegri Caimani ci accompagneranno verso il concorso “the most original mask” organizzato dai commercianti di Via Giacomo Matteotti e Cesare Battisti, per vincere la maschera più originale!

E chissà se….“supercalifragilistichespiralitoso” Mary Poppins giungerà? Vi aspettiamo numerosi

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+