giovedì 14 novembre 2019,
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

Priverno, avviata la fase 2 della nuova toponomastica

scritto da Redazione
Priverno, avviata la fase 2 della nuova toponomastica

È iniziata in questi giorni la seconda fase della rilevazione della numerazione civica. La prima fase progettuale è stata già completata ed ha riguardato l’analisi del contesto territoriale. La seconda fase avrà per oggetto la rilevazione interna agli immobili ma senza arrecare disagio ai cittadini perché la società incaricata dal Comune, la ditta Unisel Srl, accederà solo nei vani scala e non all’interno delle abitazioni per verificare il numero delle unità immobiliari e collegare ad ognuna di essa il titolare della proprietà o l’affittuario. Il personale addetto sarà riconoscibile attraverso apposito tesserino. Si tratta di un adempimento normativo, previsto dalla Legge 24 dicembre 1954 n. 1228, concernente l’anagrafe della popolazione, che dispone all’art. 10 che i Comuni devono provvedere all’indicazione dell’onomastica stradale e della numerazione civica, e che la spesa della numerazione civica può essere posta a carico dei proprietari dei fabbricati. Sotto quest’ultimo profilo, l’Amministrazione ha deciso di non porre nessun costo a carico dei cittadini per venire incontro alle esigenze finanziarie delle famiglie. L’attività inoltre scaturisce dalla necessità di procedere, sull’intero territorio comunale, ad una operazione di aggiornamento della numerazione civica interna ed esterna, nonché all’attribuzione della numerazione mancante, non corretta o non conforme alla normativa considerato che questa non viene aggiornata da diversi anni. Ciò crea numerosi disagi sia alla popolazione, sia agli uffici, sia alle società che spesso non sono reperibili, o non trovano i destinatari della loro corrispondenza. Ancor più grave potrebbe essere se ambulanze o vigili del fuoco, ad esempio, tardassero ad intervenire a causa delle difficoltà di individuare la destinazione dell’intervento. I fini che si intendono perseguire con l’aggiornamento della numerazione civica sono molteplici, in quanto indicare correttamente l’indirizzo delle unità immobiliari, (Via, numero civico esterno e, quando presente, numero civico interno) e dei loro utilizzatori, siano essi famiglie o attività, facilita molto, ad esempio, l’intervento rapido dei servizi di pronto soccorso; non solo, i servizi demografici, gestendo correttamente il rilascio delle residenze, potranno esercitare maggiori controlli per evitare abusi e sovraffollamenti; l’Ufficio Tributi potrà verificare se siano correttamente pagate le tasse comunali per il raggiungimento di una maggiore equità fiscale; lo Sportello Unico delle Attività Economiche e Produttive potrà meglio valutare la necessità di apertura di negozi e strutture produttive; l’Ufficio Scuola potrà organizzare al meglio i trasporti scolastici, le mense, mentre gli Istituti Scolastici potranno inviare ai potenziali alunni l’offerta formativa per incoraggiare le iscrizioni e successivamente formare le classi suddividendo gli iscritti in base alle varie zone di provenienza. E ancora, le aziende erogatrici di servizi di pubblica utilità (Enel, Telecom, ecc.), potranno procedere agli allacciamenti con più celerità in presenza di una numerazione completa; in caso di emergenza, la funzione di Protezione Civile sarà agevolata per la formazione dei piani di intervento potendo avere dati precisi sul tipo di popolazione presente nella zona; le Poste Italiane potranno eventualmente suddividere il territorio in zone per il servizio di recapito posta in base al numero degli abitanti e delle attività oltre ad avere il compito agevolato per la consegna in presenza di una numerazione civica completa e aggiornata e.. tante altre agevolazioni che porteranno un valore aggiunto al miglioramento della città, della cultura e della società stessa. Comune di

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+