mercoledì 23 settembre 2020,

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

Priverno. Approvato il bilancio di previsione

scritto da Redazione
Priverno. Approvato il bilancio di previsione

Il Comune di Priverno, quest’anno ha raggiunto l’importante obiettivo di predisporre entro i termini ordinari del 31 dicembre 2019 tutta la serie di atti fondamentali per la programmazione gestionale ed economico finanziaria per il prossimo triennio. Così, nella seduta ordinaria del 30 dicembre scorso, il Consiglio Comunale ha approvato il Bilancio di Previsione 2020-2022. Si tratta di un risultato importante dal punto di vista formale, ma anche da quello sostanziale perché con il Bilancio di previsione approvato, l’attività amministrativa continuerà, senza bloccarsi, fin dal primo giorno dell’anno.

Un bilancio, come specifica l’Assessore competente Domenico Stirpe, che è stato redatto prima dell’approvazione della Legge finanziaria dello Stato, ma che ha accolto già, in modo prudenziale, quelle indicazioni più ristrettive che, dopo l’approvazione da parte del Parlamento del Testo definitivo, si rivelano meno rigide regalando all’Esercizio 2020 dell’Ente, spazi di manovra finanziaria più ampi.

Un bilancio che si conferma positivo, seppur con le difficoltà derivanti dalla situazione generale che da anni interessa tutti gli enti locali, che mostra un solido equilibrio che non solo garantirà la continuità dell’attività amministrativa, ma la renderà ancora più efficace.

Tra le novità, l’abrogazione dell’imposta unica comunale e i rinnovi contrattuali del personale, nonché le assunzioni del personale a tempo indeterminato. Sono stati avviati infatti gli iter amministrativi per dare seguito al piano delle assunzioni 2019 che prevede l’assunzione di 2 vigili urbani e 2 geometri e, nel 2020, ulteriori assunzioni rese possibili e necessarie dai pensionamenti e dalle disponibilità di bilancio; nello specifico saranno assunti 2 ulteriori vigili urbani , 5 profili D da impiegare negli uffici Finanziario, Tecnico e dei Demografici, 2 operai specializzati e saranno aumentate alcune ore al personale part time stabilizzato lo scorso anno. Per quanto concerne la politica tariffaria, il Comune di Priverno, nel corso del 2019, ha adottato un apposito atto di indirizzo con il quale ha stabilito di non innalzare il livello di pressione fiscale e rilanciare il centro storico in riferimento alla riqualificazione urbana e commerciale. Per queste finalità sono state introdotte e disciplinate diverse misure agevolative riguardanti la Tari, l’Imu e la Cosap, con previsioni di riduzione delle aliquote.

L’amministrazione nel corso degli anni trascorsi ha già effettuato numerosi interventi sul territorio, utilizzando i finanziamenti di progetti regionali e statali, fondi ottenuti grazie anche alla capacità di intercettare le risorse stanziate. Anche il bilancio 2020 si muove nella stessa direzione e prevede un trend di crescita e sviluppo della città in netto miglioramento, con progetti e interventi approvati e da approvare che consentiranno di sviluppare
spesa pubblica a favore dei servizi pubblici e delle attività produttive, con ricadute positive sulla qualità della vita e dell’occupazione nel territorio di Priverno.

Il Sindaco Anna Maria Bilancia afferma che gli obiettivi prioritari dell’Amministrazione restano, da una parte, quelli di migliorare la capacità dell’Ente di dare risposte efficaci ai cittadini e, dall’altra, quelli di rendere la città più accogliente e sicura, dotata di servizi di qualità, capace di costruire e potenziare opportunità di crescita e di sviluppo per tutti.

Nel corso del 2020 saranno concluse le operazioni, già avviate, della riqualificazione del patrimonio comunale, parte del quale destinato alla ricollocazione di alcuni Uffici e parte al miglioramento dei servizi culturali e educativi e degli spazi socializzanti. Tra le varie operazioni, durante il mese di gennaio sarà completato il piano di trasferimento degli uffici nella sede dell’ex Istituto d’arte di via Giacomo Matteotti, con il trasferimento e l’allocazione in questa struttura degli Uffici Demografici che avranno così, anche essi, una condizione operativa più funzionale ed efficiente, così come gli Uffici Tecnico e Ambiente, con i relativi archivi, trasferiti nella stessa sede nei giorni scorsi e gli uffici dei Servizi Sociali e del Comando di Polizia Municipale, già presenti nella struttura da alcuni mesi.

Anche per i siti destinati ad ospitare le attività culturali e associative perché queste possano essere svolte meglio, in luoghi più confortevoli e funzionali, il progetto di recupero e valorizzazione degli spazi comunali ha già prodotto buoni risultati. Nei mesi scorsi, dopo l’Archivio storico, è stata trasferita, al primo piano del Palazzo del Vescovado, la Biblioteca Comunale, arricchita di nuove dotazioni, strumentazioni e attività. Sono in corso e termineranno a breve, i lavori di ristrutturazione del Teatro comunale che ne miglioreranno funzionalità e confort a beneficio di un’attività culturale che negli ultimi anni, con la riapertura del Teatro, ha ripreso vigore. Il 6 gennaio è stata inaugurata con un grande successo di partecipazione attiva la nuova Ludoteca comunale, completamente ristrutturata e dotata di arredi e strumentazioni innovativi per la didattica del gioco e della socializzazione dei bambini. Nel corso del 2020 è prevista, inoltre, la ristrutturazione dell’edificio di S. Nicola, in Via Consolare, destinato ad ospitare le varie Consulte, il Centro Zag e il Consiglio Comunale dei Giovani. Il Sindaco illustra la politica in termini di risorse umane ma anche i progetti di servizio civile e alternanza scuola lavoro, gli interventi in materia ambientale, di ristrutturazione ma anche l’importanza dell’obiettivo di promozione e del turismo e dei beni storici presenti sul territorio.

I prossimi interventi in programma nel territorio comunale riguarderanno la ristrutturazione di altri edifici comunali e la manutenzione e la messa in sicurezza di alcune strutture del cimitero dove verranno realizzati ulteriori 300 loculi; la manutenzione ordinaria e straordinaria di alcune strade urbane e, obiettivo prioritario, sarà il potenziamento di alcune aree di sosta e di parcheggi tra cui uno, importantissimo per lo sviluppo del centro storico, da realizzare nel sito dell’ex Arena Zicchieri. Tra le righe della Programmazione 2020 si legge grande attenzione anche alle strutture scolastiche dove vengono praticate le attività sportive per cui dopo i lavori di rifacimento delle palestre scolastiche del plesso Cervi e del plesso di scuola primaria di Matteotti, nelle prossime settimane sarà completata la pavimentazione della tensostruttura della scuola di Ceriara e nei prossimi mesi sarà realizzata la tensostruttura di San Lorenzo e completati gli spogliatoi ad essa connessi. Sono in corso, inoltre, le attività per il rifacimento della pista di atletica nello stadio Palluzzi di Ceriara.
Siamo soddisfatti – conclude il Sindaco Anna Maria Bilancia – di aver raggiunto questo importante risultato i cui contenuti saranno pienamente condivisi con i cittadini durante gli incontri che si svolgeranno nei prossimi mesi in tutto il territorio. A distanza di tre anni e mezzo, dal nostro insediamento, Priverno possiede certamente un Ente più sano ed efficiente, che ha tagliato ogni spreco, eliminando costi per l’affitto di locali privati dove erano allocati uffici ed archivi comunali, costi per il pagamento di utenze fruite da privati, costi per spese di rappresentanza inutili; ha aumentato le entrate recuperando parte dell’evasione tributaria e accedendo a numerosi finanziamenti regionali e dello stato; ha estinto tutti i debiti fuori bilancio; ha creato e messo a sistema servizi fondamentali per la qualità di vita dei cittadini, tra i quali il passaggio dalla raccolta dei rifiuti stradale al porta a porta e la sistematizzazione della manutenzione del verde. Grazie a politiche virtuose basate sul recupero e la valorizzazione del patrimonio storico e culturale della città, l’Amministrazione in soli tre anni ha rimesso in funzione il teatro e l’Area Archeologica; ha affidato la gestione del sito di san Martino che nel corso dell’anno metterà a disposizione dei cittadini e dei turisti servizi importanti; sempre nel corso dell’anno vedrà la riapertura, con un nuovo allestimento, del museo della matematica e avvierà l’iter per completare i lavori di restauro di Palazzo Zaccaleoni e delle Case di Via Volpe, beni, entrambi recuperati da annosi e complessi contenziosi. Inoltre mi preme sottolineare che tanto si è lavorato e tanto si lavorerà per offrire a questa città occasioni culturali di ogni tipo perché siamo fermamente convinti che una Comunità tanto più cresce culturalmente, tanto più può svilupparsi socialmente ed economicamente.

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+