domenica 16 Gennaio 2022,

Eventi

Ξ Commenta la notizia

Premio Libero de Libero: edizione speciale in occasione dei 40 anni dalla scomparsa del poeta di Fondi

scritto da Redazione
Premio Libero de Libero: edizione speciale in occasione dei 40 anni dalla scomparsa del poeta di Fondi

Si svolgerà sabato 30 ottobre, presso il Castello Caetani di Fondi, alle ore 18:00, la cerimonia di premiazione del Premio in ricordo di Libero de Libero, nato a Fondi il 10 settembre 1903 e deceduto a Roma il 4 luglio 1981. In occasione del quarantesimo anno dalla scomparsa del poeta, l’Associazione di servizi culturali Confronto, in collaborazione con il Comune di Fondi, ha inteso organizzare un evento di rilievo. Infatti non vi sarà soltanto la premiazione dei vincitori, ma verrà anche analizzata ed interpretata l’opera deliberiana.

Tra i relatori il poeta Leone D’Ambrosio, Don Luigi Mancini, Valentina Notarberardino, Marcello Carlino e Mauro Caporiccio.

Il premio alla carriera verrà assegnato al poeta Roberto Deidier la cui attività poetica è stata caratterizzata da raccolte pubblicate a partire dal 1989, premi (in primis il Premio Mondello) e pubblicazioni sulle opere e i carteggi di grandi autori del Novecento come Montale, Saba e Manganelli.

«Per il 37esimo anno consecutivo, grazie alla incessante e infaticabile attività dell’Associazione Confronto – commenta il sindaco Beniamino Maschietto – la Città di Fondi torna a celebrare il poeta, critico d’arte e narratore Libero de Libero con un Premio Nazionale e con una serata che rappresentano uno dei momenti culturali più sentiti dell’anno. Da una parte c’è infatti la volontà di promuovere lo studio e la conoscenza delle opere dell’illustre poeta originario di Fondi, dall’altra la curiosità di scoprire nuovi autori e di seminare, attendendo che germogli sotto forma di giovani talenti, l’amore per un’arte dal fascino eterno ma, purtroppo, negli ultimi anni considerata quasi di nicchia. Il 2021, inoltre, è un anno importantissimo per il Premio e per la storia della città: ricorre infatti quest’anno, in un momento di ripresa e con l’ultima edizione svoltasi quasi in assenza di pubblico a causa delle restrizioni anti-covid19, il quarantennale dalla scomparsa del poeta. In questa importante ricorrenza per la storia non solo della città ma della letteratura italiana, è d’obbligo raddoppiare l’impegno affinché la poetica deliberiana possa essere studiata, compresa, amata e celebrata in Italia e nel mondo come merita».

«Dopo un’edizione, la 36esima, in streaming – aggiunge l’assessore alla Cultura Vincenzo Carnevale – quest’anno il Premio torna in presenza e lo fa in grande stile, coinvolgendo autori, pensatori e figure di spessore per rendere omaggio al poeta nativo di Fondi nell’anno del quarantesimo anniversario dalla sua scomparsa. Mi piace pensare che tornare in presenza, e ascoltare dal vivo versi composti dalle penne più sensibili della nostra terra e non solo, sia un po’ come far rivivere quel fermento culturale che da Fondi alla Capitale, passando per la Ciociaria, accompagnò sempre la vita di Libero de Libero»

Questi i finalisti (Sezione A):

Cosmo Pasciuto “Pericle sul Parnaso”;

Roberto Uttaro “Venti di Golconda”;

Domenico Defelice “Fede, violenza e pandemia”;

Luca Agostini “Raccolte di Poesie”.

Menzione speciale per Mario Narducci (L’Aquila) “Invecchiare da soli”;

Sara D’Aniello (Fondi) “Alzheimer”.

Premio speciale ai poeti conterranei di de Libero:

Lucia Fusco (Sezze);

Emilio Rossi (Latina).

Nutrita la partecipazione delle scuole che dovevano impegnarsi nell’elaborazione di un saggio critico sul poeta di “Scempio e lusinga”. (Sezione B)

ISTITUTO SAN FRANCESCO (Classe I A referente prof.ssa Chiara Biasillo); SCUOLA MEDIA DON MILANI (Classi 3°-3D, referente prof.ssa Stefania Misuraca);

SCUOLA MEDIA GARIBALDI (Classe II D, referente prof.ssa Lara Lavinia Teseo);

Istituto Gobetti-De Libero: De Felice Rossella, Mahmutaj Sejda, Xeka Vitoria, Di Manno Mattia (Coordinati dalla prof.ssa Assunta Di Sarra; ISTITUTO “DE LIBERO-GOBETTI”, le classi 3° AFM e 3° SIA, referente il prof. Alessandro Tudini, hanno svolto un buon lavoro trattando l’argomento “Ritratto del mio paese”; “Elegia a Fondi”; Letterina a F”.

ISTITUTO GOBETTI-DE LIBERO, classe 2C AFM, coordinatrice prof.ssa Valentina Quinto, impostazione grafica Denise La Rocca.

Apprezzabili le poesie inviate della concorrente Francesca Fusco I.I.S. “Gobetti-De Libero”.

Le poesie verranno declamate dal dott. Gino Fiore. In conclusione il concerto con Antonella Spirito (voce) e Giacomo Giuliani (chitarra).

I commenti non sono chiusi.

Facebook