giovedì 15 novembre 2018,
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo

Eventi

Ξ Commenta la notizia

PÉ Ì NDÓ: a Giulianello il Festival di Musica, Radici e Sentimenti Impopolari

scritto da Redazione
PÉ Ì NDÓ: a Giulianello il Festival di Musica, Radici e Sentimenti Impopolari

Dal 5 a 9 Settembre, a Giulianello (LT), si terrà la VII edizione del PÈ Ì NDÒFestival di Musica, Radici e Sentimenti Impopolari, organizzato col sostegno del Comune di Cori, Rete Di Imprese e SPRAR. Cinque giorni di iniziative ad ingresso gratuito, con al centro la musica ma soprattutto la cultura. Quella della terra, che troverà spazio nel mercato contadino, e quella dei saperi artigianali, da sperimentare all’interno dei tanti laboratori. Gli spettacoli e gli incontri con ospiti nazionali contribuiranno a riempire l’evento di contenuti di valore. Tra le novità una serie di proposte per vivere, scoprire e tutelare il Monumento Naturale Lago di Giulianello.

Il 5 Settembre sarà dedicato alla questione migranti e caporalato in provincia di Latina, con la proiezione del documentario “The Harvest”, a partire dalle 21:00 alla Ex stazione – Piazzale 11 Settembre 2011. A seguire la giornalista Roberta Ferruti condividerà il racconto dell’esperienza di Riace e dell’esempio della Rete dei comuni solidali, prima dello spettacolo musicale “Arte migrante” di Lavinia Bianchi e MSNA “La pergola”.

Il 6 Settembre, alle 21:00, lo spettacolo musicale “Dove all’olivo s’intreccia la vite” – racconto musicato del percorso della via Francigena del Sud – di Francesco Ciccone aprirà la programmazione al Lago, con successiva osservazione delle costellazioni con il Gruppo Astrofilo Monti Lepini.

Il 7 Settembre, alle 9:30 la Bibiclettata per famiglie da piazza Umberto I al Lago (possibilità di noleggio gratuito di bici, prenotazione obbligatoria), dove alle 11:00 si riunirà la Classe di Yoga di Francesco Di Marco (prenotazione obbligatoria)Dalle 16:30 al centro storico il mercato contadino con aziende agricole, piccoli produttori, contadini e artigiani che promuovono un’idea di agricoltura consapevole, etica ed ecologica, lontana da quella dello sfruttamento indiscriminato. Dalle 17:00 la Ludoteca Itinerante “Ta ta”, il Laboratorio di Mosaico di Re-Live e il Cerchio Danzante, il Laboratorio di Ceramica di Studio d’arte all’Opera, il Laboratorio di Erbe spontanee di Anja Latini e Iseno Tamburlani. Alle 18:00 lo spettacolo di burattini di Mobilitazioni Artistiche. Alle 19:00 le letture animate per bambini della Biblioteca di Cori “Elio Filippo Accrocca” e della Cooperativa Utopia 2000. L’angolo dedicato ai libri vedrà la partecipazione della scrittrice e giornalista Lea Melandri, che da 40 anni fa parte del movimento delle donne italiano e indaga sulle questioni di genere. Alle 19:30 presenterà il suo ultimo libro “Alfabeto d’Origine”. La serata sarà dedicata ad Eduardo de Filippo, con la rappresentazione dell’opera “Pericolosamente” realizzata dalla compagnia “In3cci d’Arte”. Il concerto di Sandro Joyeux concluderà la terza giornata.

L’8 Settembre, alle 9:00 la visita ornitologica del Lago con l’ornitologo Ferdinando Corbi e le lezioni di yoga all’aria aperta. Dalle 16:00 alle 19:00 il Tour del Lago di Giulianello in canoa (possibilità di noleggio canoe)A piazza Umberto I, dalle 16:00 il Mercato Contadino e dalle 17:00 il Laboratorio di Ceramica di Martino Antocchi, il Laboratorio di Coding per un’Europa interculturale dell’APS Polygonal, le Letture animate per bambini della Libreria Anacleto, il Laboratorio di Mosaico, il Laboratorio di Ceramica, il Laboratorio di Saponi naturali di Anja Latini, il Laboratorio di Panificazione del Forno Pietrosanti. Alle 22:00 il concerto dell’Officine Meridionali Orchestra.

Il 9 Settembre, dalle 11:00, la XXVI edizione del LAGO CANTATO – Rassegna di oralità contadina con musicisti e cantori del territorio. Alle 16:00 Lettura ad alta voce per bambini del libro “Un tuffo nel mare” di Davide Colla e laboratorio creativo. Alle 18:30 gli Atelier creativi per bambini de L’apostrofo-Inventare la lettura. Alle 21:00 la consegna del Premio “Raffaele Marchetti” istituito in memoria dell’avvocato che ha lottato per la tutela dei beni comuni e autore della poesia che dà il nome al festival. Il riconoscimento verrà attribuito a Marco Omizzolo, per il suo impegno nel dare forza alla lotta contro lo sfruttamento e il caporalato. Alle 22:00 “Racconti e canzoni”, spettacolo di e con Ascanio Celestini e Giovanna Marini.

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+