mercoledì 11 dicembre 2019,
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo

Dai Comuni

Ξ Commenta la notizia

“Olivicoltura: una risorsa per Roccagorga”, il convegno nell’ambito della manifestazione ‘Vicoli in festa’

scritto da Redazione
“Olivicoltura: una risorsa per Roccagorga”, il convegno nell’ambito della manifestazione ‘Vicoli in festa’

“Olivicoltura: una risorsa per Roccagorga” è il titolo del convegno che si svolgerà sabato 10 agosto alle ore 19 a Roccagorga. L’evento fa parte delle iniziative organizzate dal Comune nell’ambito della manifestazione “Vicoli in festa” promossa appunto dal Comune di Roccagorga con il patrocinio della Regione Lazio e dell’Arsial, Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’Innovazione dell’Agricoltura del Lazio.  L’iniziativa che vede coinvolto tutto il tessuto economico locale con la presenza di imprenditori del settore come Lucia Iannotta, Elisa Coia e Antonio Rossi, di tecnici esperti come l’agronomo Alberto Bono e l’agrotecnico Annio Loccia, vedrà anche la presenza della Capol, l’associazione di assaggiatori professionisti di olio vergine d’oliva che promuove l’oliva Itrana e l’olio DOP Colline Pontine, con il suo presidente Luigi Centauri.

“Un comparto produttivo di grande rilevanza per la nostra provincia – dichiara il sindaco Nancy Piccaro – 11.728 produttori distribuiti su 10.314 ettari per una produzione di olive da olio di 25.000.000 kg l’anno, molite principalmente nei 50 frantoi della provincia. La produzione media annua è di 4.600.000 chili di olio e 5.000.000 di olive da mensa che è in grado di promuovere un’economia stimata intorno ai 30 milioni di euro. La maggiore produzione si olive si concentra proprio nel comprensorio dei Monti Lepini. Attraverso questo convegno vogliamo rappresentare le potenzialità di un prodotto agroalimentare di eccellenza, non soltanto per le caratteristiche della filiera produttiva che nel nostro territorio sono significative, ma anche per tutti gli aspetti legati alla cultura, alla tradizione e al territorio che il prodotto esprime”

L’Assessore allo Sviluppo Economico, Commercio e Cultura Lubiana Restaini e l’Assessore all’Agricoltura Andrea Orsini, hanno voluto evidenziare un altro aspetto della coltivazione delle olive, prevalentemente legato al territorio pontino, sottolineando come spesso e volentieri le caratteristiche coltivazioni donano al nostro territorio un particolare pregio paesaggistico che può essere un ulteriore elemento di attrazione turistica, a supporto della valorizzazione delle imprese agricole locali.

 

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+