domenica 11 Aprile 2021,

Provincia di Latina

Ξ Commenta la notizia

Notizie sul terremoto (3)

scritto da Redazione
Notizie sul terremoto (3)

TERREMOTO. I 42 PARLAMENTARI DI SI DONANO MILLE EURO A TESTA
PICCOLO CONTRIBUTO DI SOLIDARIETA’ IN UN MOMENTO COSI DIFFICILE

“I gruppi parlamentari di Camera e Senato
di Sinistra italiana devolvono da subito 42.000 euro (1.000 euro
per ciascuno eletto), ai volontari della Protezione civile
impegnati in questa fase straordinaria dei soccorsi nei luoghi
colpiti dal terremoto nel centro Italia”. Lo rende noto un
comunicato dell’ufficio stampa nazionale di Sinistra italiana.
“Questa sottoscrizione- prosegue la nota- e’ un piccolo
contributo di solidarieta’ in un momento cosi difficile per tanti
cittadini che hanno perso tutto. Infine si stanno attivando in
tutta Italia le strutture e i circoli territoriali per tutte le
iniziative possibili e necessarie di solidarieta’ concreta”.

________________________________________________________________________________

TERREMOTO, PALOZZI: “DOLORE E CORDOGLIO: FI PROVINCIA ROMA SI ORGANIZZA PER SOSTENERE COMUNITA’ COLPITE DA CATASTROFE”

“Esprimo il mio personale cordoglio alle comunità colpite dal sisma di questa notte e ringrazio tutte le istituzioni che, in queste ore, stanno lavorando senza sosta per salvare le persone rimaste le sotto le macerie e per sgombrare il passaggio verso le diverse frazioni che, al momento, possono essere raggiunte soltanto con gli elicotteri. Sono certo che la Regione Lazio saprà sostenere i paesi colpiti da questa tragedia anche dopo la fase di emergenza, che si protrarrà certamente anche nei prossimi giorni. Il coordinamento FI Provincia di Roma si sta, intanto, organizzando per dare aiuto e sostegno alle comunità colpite da questo devastante evento sismico”. Così, in una nota, il consigliere regionale e coordinatore FI Provincia di Roma, Adriano Palozzi.

________________________________________________________________________________

Sisma:in vacanza ad Amatrice,morto figlio questore Frosinone
Ragazzo 28enne era dai nonni. Condoglianze sindaco Cassino

Tra le vittime del sisma che ha colpito Amatrice c’e’ anche il figlio del questore di Frosinone
Filippo Santarelli. Marco Santarelli, 28 anni, figlio unico, era
in questi giorni in vacanza ad Amatrice, ospite dei nonni. Il
questore, originario di Amatrice, si e’ immediatamente recato nel
paese del reatino. Immeditate le condoglianze del sindaco di
Cassino Carlo Maria D’Alessandro.
“Voglio esprimere la mia vicinanza a tutti gli abitanti delle
citta’ colpite dall’evento sismico di questa notte. In particolar
modo – aggiunge – alle popolazioni ed ai sindaci di Amatrice ed
Accumoli dove si e’ verificata una vera e propria catastrofe.
Esprimo le mie piu’ sentite condoglianze alla famiglia del
Questore di Frosinone, Filippo Santarelli per la perdita del
giovane figlio Marco, anch’egli vittima del terremoto e a tutti
i familiari delle persone rimaste uccise a causa del sisma che
ha scosso l’intero centro Italia”.

________________________________________________________________________________

Sisma: ‘occhi’ satelliti su area terremoto
Per ricostruire movimenti crosta terrestre

Gli ‘occhi’ dei satelliti sono
puntati sull’intera area colpita dal terremoto che ha sconvolto
una vasta zona di Lazio, Marche e Umbria.
“Per l’emergenza di questo evento sismico stiamo utilizzando
i dati dei satelliti della costellazione italiana Cosmo SkyMed”,
ha detto il geologo Stefano Salvi, dell’Istituto Nazionale di
Geofisica e Vulcanologia (Ingv). I satelliti radar Cosmo SkyMed
sono stati lanciati dall’Agenzia Spaziale Italiana (Asi) a
partire dal 2007 e sono in grado di rilevare immagini e dati
anche di notte e in qualsiasi condizione atmosferica. “Questi
satelliti sono adatti a misurare i movimenti veloci della crosta
terrestre, per quelli lenti utilizziamo invece dati e immagini
del satellite europeo Sentinel 1”. Quest’ultimo fa parte del
programma di osservazione della Terra Copernicus, dell’Agenzia
Spaziale Europea (Esa), che ha esordito nel 2014 e che prevede
una costellazione di ‘sentinelle’ specializzate per tenere
d’occhio aspetti diversi del pianeta. Anche Sentinel 1 ha una
vista radar, capace di vedere al buio e attraverso le nubi.
“Questo satellite e’ particolarmente adatto a misurare i
movimenti lenti della crosta terrestre”, ha spiegato il geologo.
“Utilizziamo le immagini prese dai satelliti prima e dopo il
terremoto, utilizzando gli stessi parametri di osservazione.
Questo – ha aggiunto Salvi – ci permette di fare un
interferogramma e di calcolare le variazioni della distanza tra
il satellite e la superficie terreste con una precisione al di
sotto del centimetro”. Le immagini dei satelliti aiutano cosi’ a
ricostruire i movimenti che avvengono durante un terremoto, in
una mappa che li traccia punto per punto. “Utilizzando le mappe
dei movimenti nelle tre direzioni, con l’aiuto di modelli siamo
in grado di ricostruire la faglia all’origine del terremoto”.

________________________________________________________________________________

Sisma: l’Emilia ferita 4 anni fa, siamo pronti a ricambiare
Oltre a Regione, iniziative da enti locali, sindacati e partiti

Solidarieta’ alle popolazioni del
centro Italia colpite dal sisma, donazioni tramite conti
correnti e raccolta fondi, interventi nelle zone devastate dal
terremoto con uomini, mezzi e strutture d’emergenza: l’Emilia,
ferita dal doppio tragico sisma del 20 e 29 maggio 2012, si e’
subito messa in moto. Oltre alla prima colonna di 20 camion, con
a bordo un centinaio di volontari e tecnici dell’Agenzia
regionale di Protezione civile, partita in mattinata, anche enti
locali, sindacati e partiti stanno mettendo a punto iniziative.
La Province di Modena e Reggio Emilia hanno aperto conti
correnti e le risorse raccolte saranno utilizzate per gli
interventi nei prossimi mesi: “Sono momenti di grande dolore e
sofferenza che il territorio modenese ha conosciuto quattro anni
fa – commentano i presidenti Gian Carlo Muzzarelli e Giammaria
Manghi – per questo ci sentiamo ancora piu’ vicini alle
popolazioni colpite. Vogliamo essere al fianco di popolazioni e
amministratori che stanno affrontando questa difficile prova”.
“Noi – aggiunge il sindaco di Mirandola (Modena), Maino
Benatti – abbiamo ricevuto tanto da tutto il mondo ed ora siamo
a disposizione per cio’ che servira’ a chi e’ stato colpito”.
“Nelle prossime ore – aggiunge il primo cittadino di Cento
(Ferrara), Fabrizio Toselli – prenderemo contatti con i sindaci
dei territori colpiti per restituire la grande solidarieta’ che
abbiamo ricevuto quattro anni fa”. “Il nostro territorio e’ in
debito di solidarieta’ con tutta l’Italia per gli aiuti ricevuti
dopo le scosse del 2012 – dice l’assessore alla Sicurezza di
Bondeno (Ferrara), Emanuele Cestari – Siamo pronti a ricambiare
da oggi e per sempre”. E il leghista Fabio Rainieri,
vicepresidente dell’Assemblea legislativa regionale, assicura:
“mi spendero’ affinche’ sui territori giungano aiuti concreti per
ripartire di nuovo”. A Bologna e’ in campo anche il Comitato
inquilini resistenti: gli occupanti di via De Maria hanno deciso
di raccogliere beni di prima necessita’ per i terremotati.
Il Pd si sta attivando “per mettere in campo tutte le
iniziative di solidarieta’ e di sostegno possibili”, ha detto il
segretario regionale Paolo Calvano, mentre la direzione di
Festareggio ha deciso di devolvere 2 euro per ogni biglietto
acquistato per il concerto di stasera di Wolfmother e la Festa
provinciale dell’Unita’ di Modena, che inaugura stasera,
devolvera’ parte dell’incasso della serata a beneficio delle zone
devastate. Anche i sindacati annunciano la loro mobilitazione.

________________________________________________________________________________

Sisma: crolli in monastero S. Chiara Camerino,strade chiuse
Acqua non potabile a Visso, scuole transennate

A Camerino il terremoto ha fatto
crollare un muro del monastero di Santa Chiara. Danni ha
riportato anche l’orologio del Duomo, e l’accesso alla chiesa e’
stato vietato. Un sopralluogo si e’ reso necessario in un antico
palazzo del centro storico. Controlli sono in corso anche
nell’ospedale e nella casa di riposo. Un palazzo di piazza
Garibaldi e’ stato transennato. Sempre nel Camerte, la strada
Serravalle-Borgo Cerreto e’ interrotta per danni a una galleria.
A Pievetorina sono state dichiarate inagibili alcune case a Casa
Vecchia e a Stazza. Interrotta la strada tra Pintura di
Bolognola e il rifugio del Fargno. Ad Ussita il palazzo comunale
e’ inagibile e cosi’ anche il cimitero.
A Macerata e’ stato annullato il mercato settimanale del
mercoledi’ per timore di crolli ad alcuni cornicioni soprastanti
le bancarelle. E’ stata effettuata una verifica da parte dei
vigili del fuoco a villa Cozza, dove si trova la casa di riposo
ma non e’ stato ritenuto opportuno un trasferimento degli
assistiti. Controlli sono stati fatti anche alla Galleria delle
Fonti. E’ stata transennata la chiesa di San Giovanni per il
pericolo di crollo di un fregio ornamentale della facciata.
Chiuse per precauzione le chiese di Santa Maria della Porta e
del Sacro Cuore. In via Roma un palazzo presenta moltissime
crepe e gli abitanti stanno attendendo la verifica dei vigili
del fuoco. Crepe sono apparse anche all’interno del palazzo che
ospita la Biblioteca Mozzi Borgetti.
A Tolentino e’ crollata ancora la volta dell’ex Chiesa della
Pace, attualmente occupata da una azienda che Apicoltura che e’
andata distrutta. A Cingoli ha subito danni la chiesa di San
Francesco. A Visso l’acqua e’ stata dichiarata non potabile per
infiltrazioni verificatesi nell’acquedotto. Sono state inoltre
transennate la scuola elementare e la sede della Banca
dell’Adriatico.

________________________________________________________________________________

TERREMOTO, RENZI: SI SCAVA TRA MACERIE E SI LAVORA PER EMERGENZA
PROSSIMI GIORNI

“Nei territori interessati, soprattutto nelle
province di Rieti e di Ascoli Piceno, quindi ad Amatrice e ad Arquata del
Tronto e negli altri comuni, in queste ore il lavoro continua: dobbiamo
attrezzarci per l’emergenza delle prossime ore, dei prossimi giorni, delle
prossime settimane. Ma adesso bisogna continuare a scavare tra le macerie”.
Lo ha detto il presidente del Consiglio Matteo Renzi in un incontro con la
stampa a Palazzo Chigi.

_______________________________________________________________________________

 

Rispondi alla discussione

Facebook