domenica 11 Aprile 2021,

Cronaca

Ξ Commenta la notizia

“Notizie: di tutto di più – 2”

scritto da Redazione
“Notizie: di tutto di più – 2”

SANITÀ. LENA: UTERO IN AFFITTO COME ULTRAPROSTITUZIONE? ANDREI CAUTO. “NEL LAZIO STABILITE TARIFFE SU PROCREAZIONE ASSISTITA”
Se l’utero in affitto è ultraprostituzione? Su questo sinceramente sarei molto cauto…“. Risponde così Rodolfo Lena, presidente della commissione Politiche sociali e Salute presso il Consiglio regionale del Lazio, interpellato dall’agenzia Dire in merito alla dichiarazione del ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, che nei giorni scorsi ha parlato di utero in affitto definendolo una “ultraprostituzione“.
È una questione abbastanza particolare – ha proseguito – che secondo me però deve essere affrontata. Rispetto al discorso della procreazione assistita, noi abbiamo finalmente stabilito delle tariffe che danno certezza anche ai cittadini del Lazio, prima costretti ad andare fuori dalla regione. In generale è un tema che si sta dibattendo molto – ha concluso Lena – ma sul quale stiamo dando risposte importanti“.


SANITÀ. LENA: MEDICO E INFERMIERE IN SCUOLE? DIBATTITO IN CORSO. “DOVREMMO RAGIONARE CON MINISTERO E MIUR, ARRIVATE RICHIESTE DA TERRITORI”
C’è un dibattito in corso rispetto all’inserimento di una figura professionale, come il medico o l’infermiere, nelle scuole. Certo, ci sono costi aggiuntivi e quindi dovremmo anche ragionare con il ministero e con il Miur per capire meglio come procedere“. Risponde così Rodolfo Lena, presidente della commissione Politiche sociali e Salute presso il Consiglio regionale del Lazio, interpellato dall’agenzia Dire in merito a una eventuale proposta di legge per l’inserimento di una figura medico-professionale nelle scuole, a margine della presentazione oggi a Roma della sua pdl sui soggetti affetti da epilessia.
Anche in passato c’è stato un dibattito su questo – ha proseguito – e lo abbiamo fatto anche con diverse associazioni perché ci sono arrivate richieste da parte dei territori e dei Municipi“.


TURISMO, ZINGARETTI: ON LINE NUOVO SITO CON VIDEO DRONI SU BELLEZZE LAZIO
In queste ore sta andando on line il nuovo sito della Regione ‘Il Lazio che non avete mai visto‘ che per la prima volta mostra trenta luoghi meravigliosi del nostro territorio ripresi con i droni, riproponendo a milioni di turisti italiani e stranieri bellezze inesplorate che per pigrizia erano state abbandonate e dimenticate. Il fatto che addirittura il New York Times abbia parlato della meraviglia del giardino di Ninfa ci rende orgogliosi, soprattutto in questi giorni in cui parte il nuovo sito“. Lo ha detto il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, a margine della conferenza di presentazione del Fondo della Creatività 2016.


MAFIA CAPITALE, DOMANI IN COMMISSIONE PARLAMENTARE AUDIZIONE MARCO SCIPIONI
La Commissione Antimafia, presieduta dall’on. Rosy Bindi – riferisce una nota – continua gli approfondimenti sulle vicende collegate all’inchiesta denominata Mafia capitale. Domani, martedì 9 febbraio alle ore 13, sarà ascoltato il Presidente del Municipio VI di Roma Capitale, Marco Scipioni“.


RIFORME. MERCOLEDÌ CONVEGNO DI FINI CON BRUNETTA, CALDEROLI E FITTO
Votare bene al referendum per scegliere quale Repubblica, non quale governo“. E’ il titolo del convegno organizzato da Liberadestra per mercoledì 10 febbraio alle ore 17 a Roma presso il Centro Congressi in Via Cavour 50. Dopo le relazioni di Antonio Baldassarre e di Alfonso Celotto interverranno Renato Brunetta, Roberto Calderoli, Raffaele FittoFabio Rampelli e Pasquale Viespoli. Le conclusioni di Gianfranco Fini sono previste attorno alle 19/19,30.
Certo non sfugge – sottolinea l’ex presidente della Camera- che si tratta di un tema, importante e destinato ad occupare l’agenda politica dei prossimi mesi, che il centrodestra deve affrontare consapevole della rilevanza che esso ha specie dopo la decisione di Renzi di considerarlo un passaggio decisivo addirittura per la sua carriera politica“.


SANITÀ, ABBRUZZESE (FI): ANCORA CAOS NEI PS OSPEDALI PROVINCIA DI FROSINONE
Non fa più notizia, ma anche.oggi è stata una mattinata campale nei pronto soccorso delle strutture sanitarie della provincia di Frosinone. Alle ore 14, in attesa di essere visitati presso il reparto dell’ospedale Spaziani di Frosinone c’erano 73 persone, mentre presso l’ospedale Santa Scolastica di Cassino circa 40. Un vero e proprio caos, ma Nonostante questa drammatica situazione siamo ancora in attesa del personale più volte promesso da Zingaretti e compagni. Una vergogna!“. Lo ha dichiarato, in una nota, Mario Abbruzzese, consigliere regionale di Forza Italia del Lazio.
Per quanto dovremmo ancora vedere pazienti stipati nei corridori dei pronto soccorso o, dopo l’ultima trovata del governatore, a cui ha subito risposto ‘signor sì’, il commissario della Asl di Frosinone, Macchitella, nelle corsie dei reparti? Per quanto i cittadini di questo territorio saranno presi in giro dal centro sinistra che gioca a tombola, rigorosamente al ribasso, anche con il numero dei medici che dovranno prendere servizio negli ospedali della Ciociaria? Per non parlare del fatto che questi professionisti avrebbero già dovuto essere a lavoro dalla fine di gennaio. Dunque anche questa volta siamo di fronte ad un impegno disatteso da parte del governo guidato da Zingaretti. Il sistema sanitario regionale e di conseguenza quello di tutte le province del Lazio è a pezzi. Il governatore ha fallito su tutta la linea, non c’è stato un provvedimento che ha permesso la risoluzione di una delle criticità in essere. Sarebbe ora che ammettesse i propri errori, faccia un bagno di umiltà e venga in provincia di Frosinone a visitare e conoscere la drammatica realta in cui sono costretti a lavorare medici e infermieri in forza alle strutture sanitarie della Ciociaria. Per non parlare della disperazione dei pazienti che non hanno più punti di riferimento, a causa dei continui tagli ai servizi e sono costretti ad andare fuori regione per riuscire a trovare le cure di cui hanno bisogno“, ha concluso.


COMUNALI, COMITATI RIBELLI SI ALLEANO CON “NOI CON SALVINI”
Dopo settimane di riflessione e contatti i Comitati Cittadini di Roma del coordinamento di ribellione di Roma hanno detto si al progetto di Matteo Salvini. L’ambizioso progetto vuole riunire giovani romani, cittadini, comitati ed associazione, imprenditori e mondo sociale che vogliono far rinascere quell’orgoglio romano offuscato ormai da troppo tempo. Vogliamo condividere un programma elettorale che è stato costruito con l’aiuto dei cittadini di Torpignattara, Esquilino, Centocelle, Marconi, Eur, Ponte di nona, Torre Angela, Torbellamonaca, Boccea, Aurelio, Tuscolano, Appio e tanti altri quartieri di Roma che soffrono giornalmente il degrado e l’illegalità. Per questo vogliamo ringraziare il coordinatore regionale di Noi con Salvini il Sen. Gianmarco Centinaio e i membri del coordinamento romano“. E’ quanto dichiarano in una nota i portavoce del Coordinamento di Ribellione dei rioni e quartieri di Roma Augusto Caratelli, Gaetano Lauro Grotto e Maurizio Benedetti.

Rispondi alla discussione

Facebook