martedì 09 Marzo 2021,

Cronaca

Ξ Commenta la notizia

Molestie sul luogo di lavoro,Confapi APID Latina mette in campo la formazione che vale un premio Inail

scritto da Redazione
Molestie sul luogo di lavoro,Confapi APID Latina mette in campo la formazione che vale un premio Inail

.

“Gli effetti della pandemia da Covid-19 sull’occupazione femminile, la più colpita nel 2020 con oltre 470 mila posti di lavoro persi, vanno monitorati attentamente anche alla luce del rischio, sempre più attuale, di fenomeni di ricatti, aggressività e sfruttamento, specie negli ambienti di lavoro” è quanto dichiara la presidente di Confapi Apid Latina Clarita Pucci. I luoghi di lavoro, infatti, rappresentano uno degli ambiti di maggiore rischio per le donne di incorrere in violenze e molestie. Sono infatti un milione 404mila le donne che nel corso della loro vita lavorativa hanno subito molestie fisiche o ricatti sessuali sul posto di lavoro. Parliamo di quasi il 9% delle lavoratrici, attuali o passate, incluse le donne in cerca di occupazione. I numeri dell’Istat tracciano un quadro allarmante. Anche perché la violenza sul lavoro, subdola e poco riconosciuta, fatica ancora a trovare spazio nelle discussioni sulla violenza di genere.

Gli autori delle molestie a sfondo sessuale risultano in larga prevalenza uomini: lo sono per il 97% delle vittime donne e per l’85,4% delle vittime uomini.

Le molestie possono prodursi nei luoghi in cui si lavora, come gli uffici, le fabbriche o la casa, nel caso delle lavoratrici domestiche, ma anche nel tragitto casa-lavoro o quando si viaggia per motivi di lavoro. Il progresso nelle tecnologie della comunicazione e dell’informazione ci permette di essere connessi 24 ore al giorno, il lato negativo è che la tecnologia può essere utilizzata anche per danneggiare colleghi, lavoratori subordinati o superiori inviando e-mail, sms o messaggi WhatsApp, oppure caricando video o immagini a sfondo sessuale che screditano o insultano i diretti interessati.

Confapi Latina ha deciso di affrontare questa attuale tematica attraverso dei corsi di formazione gratuiti, consentendo alle imprese aderenti di usufruire di una riduzione del tasso medio di tariffa per prevenzione del premio Inail. Le aziende che dimostreranno di aver attuato progetti formativi o informativi di sensibilizzazione dei lavoratori sulle molestie e la violenza nei luoghi di lavoro in attuazione dell’Accordo quadro europeo sulle molestie e la violenza sul luogo di lavoro del 26 aprile 2007 potranno ottenere un premio di 40 punti sul calcolo del premio Inail annuale.

“Confapi Latina è una grande famiglia, ci piace coltivare un rapporto diretto con gli imprenditori che ne fanno parte e ci siamo accorti che anche le imprese iscritte all’associazione vivono al loro interno un rapporto diretto e in armonia con la propria forza lavoro; questa attenzione al clima aziendale e all’ambiente sociale è per noi motivo di grande orgoglio. Da questa consapevolezza è scaturita l’azione di sensibilizzazione sul tema delle molestie sui luoghi di lavoro che Confapi Latina, grazie anche alla sensibilità del nostro Presidente Ing. Michele Volpe, sta portando avanti da oltre due anni – prosegue la presidente Clarita Pucci – Il silenzio delle vittime e il senso di vergogna e di colpa che accompagna il silenzio sono tra i principali “nemici” della lotta alle molestie.”

A partire dal mese di marzo Confapi Latina organizzerà dei corsi gratuiti per le imprese appartenenti all’associazione che consentiranno alle aziende partecipanti non solo di avvalersi dello sconto sul premio Inail, ma anche di dimostrare l’attenzione e la sensibilità dei datori di lavoro, dei/delle dirigenti e dei/delle lavoratori/lavoratrici, perché siano in grado di identificare e gestire ogni manifestazione di violenza o molestia.

Nei corsi, che saranno tenuti dalla Dott.ssa Oria Gargano (Presidente Coop. BE FREE – Esperta internazionale nelle strategie di contrasto alla violenza contro le donne, tratta degli esseri umani a scopo di sfruttamento sessuale, discriminazioni in generale) e dall’Avv. Carla Quinto (Responsabile Ufficio Legale Coop. Be Free – Penalista esperta nella tutela delle vittime di tratta e di reati di genere verrà illustrata la legislazione internazionale e nazionale sulle molestie nei luoghi di lavoro, la Convenzione contro le molestie sui luoghi di lavoro – International Labour Organization (ILO) del 21 giugno 2019; gli stereotipi di genere; analisi e implicazioni sui luoghi di lavoro; il benessere organizzativo e l’influenza delle molestie sulle relazioni; le strategie di rilevazione del fenomeno delle molestie sui luoghi di lavoro; codici di condotta aziendali come strumento per combattere il fenomeno; l’analisi della violenza contro le donne, con particolare riferimento agli aspetti culturali, storici, psicologici, legali; la progettazione e realizzazione di help-desk o sportelli a disposizione di coloro che subiscono molestie

Tutte le imprese interessate possono chiamare la sede Confapi al n. 0687690626 o scrivere all’indirizzo info@confapilatina.it e prenotarsi per partecipare ai seminari gratuiti.

I commenti non sono chiusi.

Facebook