sabato 19 Giugno 2021,

Primo Piano

Ξ Commenta la notizia

“Legge riordino del settore fieristico regionale sia volano per il rilancio del mondo produttivo”

scritto da Redazione
“Legge riordino del settore fieristico regionale sia volano per il rilancio del mondo produttivo”

“Ho condiviso e apprezzato lo spirito della proposta di legge n.203 che riordina e attualizza la disciplina del settore fieristico regionale. Ho espresso un netto e convinto voto favorevole in aula, trattandosi a mio avviso, di un passaggio di notevole importanza per l’economia della nostra regione. Ricordo a tutti che questo settore è rimasto fermo ad una vecchia legge del 1991. Un lasso di tempo davvero eccessivo, considerati i mutamenti avvenuti nella nostra società e nell’economia internazionale. Possiamo dire che è trascorsa un’eternità durante la quale il mondo è cambiato radicalmente. Trent’anni fa nei mercati si incontravano la domanda e l’offerta, ma non c’è dubbio che poi con la rivoluzione tecnologica è diventato necessario riordinare e attualizzare l’intera materia.
Questa legge promossa dal collega consigliere Massimiliano Maselli punta a rilanciare l’attività fieristica, le sue attività strumentali nonché le infrastrutture ad essa destinate. 
Grazie a questa nuova disciplina la Regione Lazio potrà quindi concorrere finanziariamente, anche attraverso il programma degli interventi di sostegno dell’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese, alla promozione e allo sviluppo sui mercati esteri del sistema fieristico regionale, e a progetti finalizzati a potenziare e ammodernare i centri fieristici.
Il mio auspicio è che questa legge oltre a garantire nuove opportunità per le imprese locali, possa costituire una spinta per la ripresa dell’economia dopo l’emergenza Covid e sia tale da rappresentare un’occasione di rilancio dell’intero tessuto produttivo del territorio regionale”.

Lo dichiara in una nota Giuseppe Simeone, capogruppo di Forza Italia al Consiglio regionale del Lazio e presidente della commissione Sanità, politiche sociali, integrazione sociosanitaria e welfare

Rispondi alla discussione

Facebook