giovedì 29 Ottobre 2020,

Primo Piano

Ξ Commenta la notizia

Latina sanità pubblica. “Ordinati i nuovi primari”

scritto da Redazione
Latina sanità pubblica. “Ordinati i nuovi primari”

Sono stati presentati nel salone dell’ordine dei medici i nuovi primari.Questi i nomi: Massimo Aiuti sarà direttore della Uoc Medicina d’Urgenza; Alessandro Are della Uoc Ortopedia al Goretti; Cesare Ambrogi della Uoc Radiologia Interventisca al Goretti; Roberta Biaggi dirigente delle Professioni Sanitarie della Rete Ospedaliera; Anna Di Lelio direttore della Uoc Neuropsichiatria Infantile; Paolo Nucera direttore della Uoc Pronto Soccorso, Medicina d’Urgenza al Dono Svizzero di Formia; Angelo Pompucci alla Uoc Neurochirurgia del Goretti; Oliviero Riggio alla Uoc Gastroenterologia del Goretti; Francesca Lippa a Ginecologia Ostetricia del Dono Svizzero di Formia e direttore facente funzioni della stessa Uoc al San Giovanni di Dio a Fondi.

L’ Asl apre ad una nuova stagione per la sanità pontina. Infatti, durante gli scorsi anni di commissariamento, il settore ha sempre fatto affidamento a direttori facenti funzioni e non primari ufficiali, vedendo dunque mancare diverse Uoc di una vera e propria figura apicale. Con l’appuntamento di oggi, invece, la Asl di Latina ha finalmente ribaltato il paradigma. Lo ha fatto per tramite del direttore generale Giorgio Casati e del direttore sanitario Giuseppe Visconti al fine di sancire un più stretto rapporto tra i professionisti e la struttura dirigenziale dell’Azienda Sanitaria Pontina.

“È il risultato di un anno di lavoro particolarmente intenso – ha detto il direttore generale dell’Asl,Giorgio Casati,è una squadra valida per questa provincia, fatta di nomi importanti. Ma soprattutto, oltre alle conferme di professionisti che già lavoravano in azienda, il fatto che alcuni dei nuovi primari arrivino da Roma è un segnale importante. Ora abbiamo bisogno di fare rete con la classe medica. Sto cercando di organizzare le Unità Operative – conclude Casati – in modo tale che queste non servano per dividere, ma per specificare le competenze. Poi, il risultato si raggiunge solo se ci si muove uniti, senza barriere all’interno dell’ospedale.Il sindaco Coletta ,intervenuto per portare il saluto dell’amministrazione comunale, ha annunciato che il progetto dell’alta diagnostica è pronto e sarà presentato mercoledì, 18 dicembre, giorno della fondazione della città di Latina.

Rispondi alla discussione

Facebook