sabato 20 ottobre 2018,
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo

Eventi

Ξ Commenta la notizia

Latina provincia. L’estate senza i disagi per la mancanza di acqua

scritto da Redazione
Latina provincia. L’estate senza i disagi per la mancanza di acqua

L’acqua prelevata presso le principali centrali di produzione, i dati pluviometrici e lo stato delle falde garantiscono il fabbisogno idrico del territorio e scongiurano l’insorgenza di disagi estivi dovuti alla siccità”. E’ quanto emerge dal tavolo tecnico convocato dal prefetto di Latina Maria Rosa Trio. Presenti il Prefetto Maria Rosa Trio, il presidente della Provincia, i rappresentanti della Regione Lazio, dell’Ato4, dei Comuni del Sud Pontino e dell’Area dei Monti Lepini, i rappresentanti di Acqualatina, del Consorzio di Bonifica e dell’Autorità del Bacino del Fiume Tevere.

Il direttore tecnico di Acqualatina ha ricordato gli interventi pianificati dal gestore e monitorati dal mese di dicembre dal tavolo, ovvero il potenziamento delle centrali esistenti, la ricerca di nuove fonti e il recupero delle perdite di rete, che si conferma una soluzione indispensabile per la stabilizzazione del servizio sul lungo termine.

SUD PONTINO – Nel Sud pontino, proseguono le attività di recupero delle perdite di rete e le opere di attivazione del secondo pozzo in località “25 ponti”, che vedono già ultimate le perforazioni e in corso d’opera le attività propedeutiche all’attivazione vera e propria. E’ stato confermato anche il cronoprogramma per le opere di interconnessione della rete di Minturno con quella di Cellole, frutto di una intesa tra le Regioni Lazio e Campania. Gli interventi, che hanno già visto la posa in opera di circa un chilometro di condotta nel territorio, a conclusione dei lavori permetteranno di mettere in sicurezza l’approvvigionamento idrico nel Sud Pontino. Sempre su Minturno, sono in fase di avvio i lavori per il risanamento delle condotte adduttrici comunali.

MONTI LEPINI – Proseguono i lavori di potenziamento della captazione nella centrale Sardellane e a breve partirà la seconda fase dei lavori di risanamento della condotta che dalla centrale Sardellane arriva sino a Terracina. Proseguono, inoltre, le opere di risanamento delle condotte idriche e i lavori di interconnessione della centrale Sardellane con i pozzi che verranno realizzati a Roccagorga e con la centrale di Fiumicello.

Il Prefetto ha sottolineato come i risultati raggiunti abbiano confermato la necessità di un approccio sinergico alle problematiche del territorio, ragione per cui è stato costituito il Tavolo prefettizio di monitoraggio interistituzionale sulla crisi idrica e grazie al quale, sinora, è stato possibile superare ostacoli complessi di tipo organizzativo e burocratico, migliorando la comunicazione istituzionale su un argomento così delicato.

 

 

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+