giovedì 20 febbraio 2020,
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo

Politica

Ξ Commenta la notizia

Latina: Partito Comunista, Associazione Consumatori contro Coletta

scritto da Redazione
Latina: Partito Comunista, Associazione Consumatori contro Coletta

Da un comunicato stampa emesso dal Comune di Latina, apprendiamo che il Sindaco ha discusso con alcune organizzazioni sindacali del tema della “legittimità della retroattività” e della “definizione dei tempi delle sepolture secondo quanto previsto dalla convenzione” con alcune organizzazioni sindacali. Così si legge nelle nota stampa diffusa da Partito Comunista, Codici, Associazione Consumatori e Udicon.

«Siamo felicissimi – spiegano i firmatari della nota – che il Sindaco abbia parlato con qualcuno, tuttavia non possiamo evitare di chiederci a che titolo abbia interloquito con i sindacati di un tema che, invece, è di specifica competenza delle Associazioni che tutelano i diritti dei Cittadini, quali consumatori.
Facendo della facile ironia, dovremmo dire che, probabilmente, c’era in atto una vertenza con i defunti.
Molta perplessità suscita, inoltre, la frase sulla “legittimità della retroattività” e chiediamo al Sindaco se voglia significare che la retroattività è legittima.

Il Sindaco ci faccia apertamente conoscere il suo pensiero, rispetto ai diritti dei cittadini.
Invece di convocare le Associazioni dei Consumatori, il sindaco parla con soggetti che meritano tutto il nostro rispetto, ma di un argomento su cui non riusciamo ad intravvedere la competenza in questa materia.
La gestione del cimitero è, invece, un tema sul quale gli estensori del presente comunicato, come il Comune sa bene, si stanno battendo da anni, con molteplici iniziative, per cercare di difendere i diritti dei cittadini nei confronti di azioni assolutamente non condivisibili da parte del Gestore del Cimitero ed il Comune, sino ad ora, sebbene più volte chiamato in causa, ha osservato il più rigoroso silenzio.
O, forse, siamo considerati soggetti scomodi?

Dobbiamo ricordare che è in corso anche una raccolta di firme promossa dagli scriventi, alla quale i cittadini, esasperati per la situazione che stanno vivendo, stanno aderendo numerosi.
Corre l’obbligo, a questo proposito, di ricordare quanto era scritto nel programma elettorale di LBC, in un capitolo dal titolo accattivante di “Emergenza cimitero”: “Latina Bene Comune procederà alla verifica degli adempimenti contrattuali stipulati, con eventuale revoca della gestione per le vistose inadempienze riscontrate direttamente dai cittadini. In caso di contenzioso in Tribunale con l’attuale gestore verranno citati per danni erariali gli amministratori del Comune che hanno provocato la situazione attuale”.
Ebbene, LBC anche su questa promessa, che suonava quasi come una minaccia contro la gestione, ha preso i voti dei cittadini, ci domandiamo cosa sia accaduto di tutto ciò ed, in ogni caso, ancora una volta il Sindaco ha perso un’occasione per prendere una qualsiasi posizione, non facendoci conoscere il suo pensiero in merito».

 

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+