martedì 21 maggio 2019,
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo
Ditta edile artigiana Picone Vincenzo

Primo Piano

Ξ Commenta la notizia

Latina. Pacifico (M5S) – Decreto sicurezza:Coletta rispetti la legge

scritto da Redazione
Latina. Pacifico (M5S) – Decreto sicurezza:Coletta rispetti la legge

Come al solito, il Sindaco di Latina rilascia dichiarazioni, non avendo contezza di quello di cui parla.
Il Primo Cittadino a prescindere dal contenuto del Decreto Sicurezza si dichiara contrario e solidale al suo collega palermitano.
Aggiungendo addirittura di chiedere agli “uffici della Segreteria Generale di acquisire più informazioni possibili a livello giuridico, affinché…”
Per il Sindaco di Latina, l’ufficio della Segreteria Generale sembra sia la fonte del diritto nazionale.
Candidamente il Primo Cittadino afferma di non conoscere bene il contenuto del Decreto, tanto da chiedere lumi alla sua particolare Corte Costituzionale, però è contrario a prescindere, come direbbe Totò.
Andrebbe considerata una penosa farsa di un politico rabdomante della visibilità, se non fosse che quel rabdomante della visibilità dovrebbe rappresentare gli interessi di una comunità che nel Lazio, per numero di abitanti è seconda solo a Roma.

Una comunità attraversata da crisi profonda sul versante dell’occupazione, sulle infrastrutture e una criminalità inedita, composita e strutturata.
Tra gli effetti negativi del Decreto, il Sindaco elenca i costi sociali, l’aumento del numero degli irregolari e l’espansione del caporalato, causato dal ridimensionamento degli Sprar. Incredibile l’attenzione del Sindaco per gli Sprar.
In ogni modo cerchiamo di spiegare al nostro attento Sindaco cosa prevede in concreto l’odiato Decreto:
i richiedenti lo status di protezione internazionale possono accedere al Siproimi e possono essere iscritti all’anagrafe dei residenti. Chiunque fino alla data odierna abbia ricevuto un permesso per motivi umanitari rimane iscritto all’anagrafe dei residenti.

Il Decreto specifica, inoltre, che solo per il futuro, durante la fase dell’esame dell’istanza, il richiedente rimane in attesa dell’esito, fermo restante che si assicurano gli stessi servizi di accoglienza, incluso cure mediche e servizi scolastici per i minori.
Forse il Sindaco piuttosto che parlare di argomenti che non conosce, si dovrebbe interessare a risolvere i mille problemi della nostra città, tutti gliene saremmo grati.

Ed ultimo solo per citare il padre del pensiero occidentale “Non può esistere democrazia senza il rispetto delle leggi”.
(Socrate, quasi tremila anni fa).

 

Valeriano Cervone

Rispondi alla discussione

Seguici

Facebook

Twitter

Google+